ARCHIVIO – Escursione dalla Valletta al Monte San Genesio: domenica “Sei in Brianza”

0
Santuario della Madonna del Sasso

Santuario della Madonna del Sasso

LA VALLETTA BRIANZA – C’è il piccolo santuario della Madonna del Sasso, eretto nel XIX secolo in ricordo dell’apparizione della Vergine avvenuta nel 1657. E poi c’è il suggestivo monte San Genesio, sulla cui vetta si erge l’antico monastero. E infine il medievale borgo medievale di Campsirago, e il ponte romano del Bordeà. Domenica 31 maggio torna Sei in Brianza, il calendario di passeggiate alla scoperta del territorio brianzolo, che per questa tappa propone un percorso in cui protagonista sarà la storia: santuari, borghi medievali, testimonianze romaniche, tutti situati tra Santa Maria Hoè e il monte San Genesio.

Il percorso

Il percorso

L’itinerario, promosso dalla Pro Loco di Rovagnate, si intitola Dalla Valletta al Monte San Genesio e si snoderà tra bellezze artistiche e meravigliosi scorci paesaggistici. Un percorso di circa 10 chilometri che prenderà il via alle 9 da Santa Maria Hoè (ritrovo alle 8.30 nel parcheggio di via Lombardia) e proseguirà in direzione Cagliano, località di Colle Brianza dove si trova il santuario della Madonna del Sasso. Eretto, come anticipato, nel corso dell’Ottocento in ricordo dell’apparizione, nel 1657, della Vergine alla signora Giovanna Fumagalli, l’edificio ha una struttura semplice ed è posto al termine di una scalinata. Visitato il santuario si procederà, quindi, alla volta della vetta del San Genesio, dove si erge il monastero, attualmente chiuso per restauri. «Un luogo – anticipano i promotori – in cui si sosterà per ammirare la splendida vista panoramica, prima di ridiscendere verso Campsirago, antico borgo medievale che sorge proprio alle pendici del monte, a circa 650 metri di altezza».

Campsirago

Campsirago

Ritorno a Cagliano, invece, per il pranzo: «per chi lo volesse – continuano – è possibile partecipare al pranzo conviviale (8 euro comprendenti primo o secondo, bevanda – acqua, bibita o vino – e dolce offerto dalla Pro Loco. Per partecipare aderire entro il 30 maggio), in alternativa pranzo al sacco». Infine, nel pomeriggio, tappa della località di Paù e visita al ponte del Bordeà, testimonianza di epoca romana che attraversa il torrente Molgora a 2 chilometri dalla frazione Tremonte, fuori dal centro abitato di Santa Maria Hoè.

Ponte del Bordeà

Ponte del Bordeà

INFORMAZIONI – La quota di partecipazione è di 5 euro (8 euro in più per il pasto convenzionato). Per info e prenotazioni: info@seiinbrianza.it, info@prolocorovagnate.it. Per la passeggiata gli organizzatori consigliano scarpe da trekking o scarponcini.

Share.

L'autore di questo articolo