ARCHIVIO – Voces: sabato l’escursione alla scoperta delle miniere di Premana

0

PREMANA – Un’escursione guidata alla scoperta delle antiche miniere in Valvarrone, situate appena sopra Premana. Si tratta del prossimo appuntamento con Voces, il festival di musica e cultura tradizionale e antica promosso dall’associazione Res Musica e che per la giornata di sabato 2 agosto organizza una gita a oltre 2000 metri di altitudine, a monte della strada della Rezia valtellinese proveniente da Introbio.

miniereUn percorso, quello di sabato, che prenderà il via alle 8.45 dal parcheggio della zona industriale di Giabbio e che in circa 2 ore e trenta di cammino «su una strada ampia e di dislivello modesto», assicurano gli organizzatori, condurrà fino alle antiche miniere, dove ad attendere gli escursionisti ci penseranno una breve contestualizzazione storica e il pranzo facoltativo presso il rifugio Casera Vecchia (prezzo convenzionato di 20 euro).

IL FERRO IN VALSASSINA - Già a partire dal XIII secolo la presenza di vene di siderite negli alti monti del Varrone ha dato il via a una fiorente siderurgia. Un’attività, questa, che nel corso degli anni si è estesa su tutto il territorio orientale del Lario, complici la ricchezza dei boschi per la produzione di carbone e l’abbondanza di acque torrentizie, indispensabili per azionare i mantici dei forni e delle fucine. Tra il XIV e il XV secolo, poi, un ulteriore sviluppo: la grande quantità di ferro richiesta dall’industria delle armi milanese e il passaggio, nel 1410, delle terre del ferro bresciane e bergamasche sotto il dominio delle Repubblica di Venezia, hanno dato, infatti, grande impulso al settore, decretando il primato della Valsassina. Nonostante la battuta d’arresto per l’industria armoraria milanese, avuta durante la dominazione spagnola, la siderurgia locale ha sviluppato, proprio tra il XVI e XVII secolo, un’avanzata tecnologia nei metodi di fusione e nella produzione in serie di armi. Questo fino all’Ottocento, secolo che ha visto una progressiva decadenza dell’attività mineraria valsassinese: datata 1845, infatti, la chiusura dell’ultimo forno di Premana e 1848 quella delle miniere del Varrone.

La partecipazione all’escursione è a offerta libera a favore del Museo Etnografico di Premana. Gli organizzatori precisano che è necessaria la prenotazione via e-mail a museo.premana@libero.it oppure resmusica@alice.it, o per telefono al numero 392 4671504. Per la visita è raccomandato un abbigliamento da trekking o scarpe da ginnastica.

Per info resmusica@alice.it, www.voces.artemusicfestival.it

Share.

L'autore di questo articolo