ARCHIVIO – A Lecco le Fabbriche Temporanee Creative: 8 giorni di eventi

0

fate7okLECCO - 8 giorni di appuntamenti tra incontri, laboratori artistico-industriali, mostre, dibattiti, conferenze e workshop. Si tratta del primo step del progetto biennale di FA.TE Fabbriche Temporanee Creative, che dal 13 al 20 luglio porterà a Lecco le Prove Generali di Nuova Cittadinanza. Promossa da Genti in Viaggio, ArtStation#1 e Crams, in collaborazione con il Distretto Culturale del Barro, il Gabbiano Onlus, Cittadellarte Fondazione Michelangelo Pistoletto e Love Difference – Movimento Artistico per una Politica InterMediterranea, FA.TE ha come obiettivo quello di attivare dispositivi di arte sociale per i giovani e di creare opere collettive tramite numerose e diversificate iniziative. Il tutto per «pensare, progettare e sperimentare – spiegano i promotori – una visione di futuro possibile, sostenibile e realizzabile nel lungo termine nei 10 comuni del Distretto Culturale del Barro». Obiettivo del progetto, inoltre, quello di sviluppare un sistema di relazioni e competenze intersettoriali e trasversali, attraverso la creazione di una rete di associazioni del privato sociale nei campi della cultura, dell’arte e dell’educazione.

Centrale nel progetto è l’Atelier delle Fate di Rivabella, un capannone dismesso dove con l’utilizzo di materiali di scarto industriale nelle scorse settimane sono state realizzate delle opere d’arte, che il 20 luglio saranno esposte nella mostra conclusiva 55 città invisibili. Cabina di regia della kermesse sarà il Circolo Libero Pensiero, che nei prossimi giorni si trasformerà nella sede principale degli incontri e dei gruppi di lavoro, oltre che delle cene a km zero a cura dei GAS – Gruppi di Acquisto Solidale.

fate4okVenendo al programma, si partirà domenica 13 alle 11.30 ai Piani Resinelli, dove l’artista Michelangelo Pistoletto inaugurerà l’iniziativa e nominerà Ambasciate e Ambasciatori del Terzo Paradiso i protagonisti di FA.TE. Nei giorni successivi ci saranno, poi, una serie di attività itineranti che toccheranno diversi luoghi della città. Da segnalare, tra le altre, Illuminiamo i Buchi Neri: una camminata per conoscere le fabbriche dismesse del capoluogo, a cura di Barbara Cattaneo. Mihai Butcovan, Bruna Dighera, Cecco Bellosi, Rossana Becarelli, Tiziana Monterisi, Aldo Bonomi, Giulio Ceppi, Fortunato D’Amico, Corrado Mandreoli e Don Ottavio Cantarello saranno, invece, gli ospiti che parteciperanno ai numerosi incontri e laboratori che si terranno in piazze, esercizi pubblici, aree di verde, comunità di accoglienza e istituti di cura.

Di seguito il programma completo:

programma Fa.te

Share.

L'autore di questo articolo