ARCHIVIO – A UN’ORA DA QUI: A Milano c’è l’Expo dei Popoli, un forum per nutrire il pianeta

0

expo_giugno_2015-750x375MILANO – Approfondimenti con ospiti come il fondatore di Slow Food Carlo Petrini e lo scrittore e storico inglese Tristram Stuart, fondatore del movimento contro lo spreco alimentare Feedback. E poi la musica, con Frankie hi-nrg atteso per la serata del 3 giugno, e la comicità targata Giobbe Covatta e Diego Parassole, in arrivo il 4. Questi alcuni degli appuntamenti che caratterizzano il calendario di Milano Expo dei Popoli, il forum internazionale della società civile e dei movimenti contadini che dal 3 al 5 giugno accoglie a Milano 150 delegati da tutto il mondo, chiamati a confrontarsi su tecniche e soluzioni alternative messe in campo per far fronte ai problemi globali di accesso al cibo e alle risorse naturali.

Tre giorni, quindi, durante i quali una cinquantina di Ong e associazioni della società civile italiana impegnate in diversi settori – dalla cooperazione allo sviluppo alla giustizia ambientale, dai diritti umani al consumo critico – si danno appuntamento alla Fabbrica del Vapore di Milano: un susseguirsi di conferenze, incontri ed eventi culturali tutti incentrati su temi quali il diritto al cibo e la giustizia ambientale, così da fornire una risposta alla necessità, come dice Expo 2015, di “nutrire il pianeta”.

«Nell’anno in cui le Nazioni Unite stanno definendo i nuovi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e un nuovo Accordo Globale contro il Cambiamento Climatico – spiega Giosuè De Salvo, portavoce del Comitato – Expo dei Popoli vuole cogliere l’opportunità del tema posto da Expo 2015 per mettere al centro dell’agenda politica il rispetto dei diritti umani e dei limiti del pianeta. Il forum darà voce soprattutto ai rappresentanti dell’agricoltura a conduzione familiare e di piccola scala, esclusi dall’Expo ufficiale nonostante producano il 70% degli alimenti consumati a livello globale e siano oggi giorno i principali investitori in agricoltura».

petrini1Tra gli ospiti più attesi e in arrivo a Milano c’è, come anticipato, lo scrittore e storico inglese Tristram Stuart (il 3 giugno alle 12.30), fondatore del movimento anti spreco Feedback e sostenitore del “freeganismo”, stile di vita anticonsumistico che promuove il consumo di cibo fresco scartato dalla grande distribuzione. E poi Carlo Petrini, fondatore di Slow Food International (atteso il 4 alle 10.45), e Ibrahima Coulibaly, leader contadino del Mali che il 5 giugno terrà una lezione magistrale sulla sovranità alimentare come progetto rivoluzionario di questo secolo.

Per finire gli eventi culturali, tra cui il concerto che nella serata di mercoledì 3 vedrà il rapper Frankie hi-nrg mc e l’Orchestra di via Padova esibirsi a partire dalle 21. Giovedì 4 giugno spazio, invece, alla comicità: attesi, infatti, Giobbe Covatta e Diego Parassole.

INFO – Per saperne di più e per conoscere tutti gli appuntamenti in programma visitare il sito della manifestazione: expodeipopoli.it

expo popoli

Share.

L'autore di questo articolo