ARCHIVIO – Concerti, cibo, arte, regata delle Lucie e molto altro per la prima “Festa Lariana”. Ad accoglierla è il rione lecchese di Pescarenico

0

LECCO – Ci saranno concerti in programma al parco Addio Monti e con protagonisti, tra gli altri, i Biglietto per l’Inferno e i Luf. Ci sarà il corteo con circa ottanta figuranti in abiti storici. Ci saranno le letture manzoniane e, per gli amanti del cibo, menù preparati per l’occasione da “Soqquadro”, “Da Ceko” e “Il Barcaiolo”. Il rione lecchese di Pescarenico si prepara ad accogliere tre giorni di appuntamenti che coinvolgeranno numerose associazioni e attività commerciali del quartiere: una grande festa, promossa da Abil – Associazione barche in legno con il patrocinio del Comune di Lecco e in programma da venerdì 8 a domenica 10 giugno 2018. Si tratta della prima edizione de La Festa Lariana – Quel ramo del lago di Lecco, un’iniziativa che unirà regate con le Lucie, bancarelle, cortei, visite guidate, musica e arte e che avrà nel rione lecchese il suo cuore pulsante.

Innanzitutto, come detto, la musica dal vivo, con i concerti dei lecchesi Aquaraja – con il loro mix di pop, folk, country e musiche popolari – e dei Biglietto per l’Inferno, celebre band che ha fatto la storia del prog italiano, entrambi attesi per venerdì (dalle 20.30). Sabato, invece, tocca al folk rock dei Luf, che dalle 21.30 faranno ballare i presenti sulle note di brani ormai conosciutissimi, da Vento a So nahit ‘n Val Camonega, passando per Ramon.

Alla Festa Lariana ci sarà anche l’arte: in occasione dell’evento, dal 5 al 20 giugno la Galleria La Nassa di Piazza Era accoglie la mostra 6 a Pescarenico, iniziativa curata da Isabella Maggioni e che unisce opere di sei diversi artisti contemporanei, tutti impegnati nell’affrontare il tema del rapporto tra arte e natura. Un’esposizione che raccoglie l’eredità della rassegna liernese Sei nel castello e che presenta i lavori di Raouf Gardia, Fabrizio Martinelli, Anna Mottarella, Daniele Pirana, Piero Vannucci e Gianni Secomandi (orari galleria: 10:30 – 12 e 16 – 19. Chiusa il lunedì).

E poi, per tre giorni, un susseguirsi di pasti conviviali preparati dai tre ristoranti situati nei pressi di Piazza Era, piccole rappresentazioni teatrali in costume e tratte da “I Promessi Sposi”, visite guidate del Convento e della chiesa dei Cappuccini, corteo storico e, sabato alle 18.30, la regata non competitiva con le “Lucie” illuminate (partenza da Lecco centro e arrivo a Pescarenico). Una festa che vedrà la chiusura al traffico del rione e che prevede la presenza di tre ingressi: in via Corti, al centro e poi in piazza Bione.

Per il programma dettagliato:

Share.

L'autore di questo articolo