ARCHIVIO – “Corrado Bonomi a regola d’Arte”:
alla Galleria Melesi di Lecco la personale di un artista ironico e poliedrico

0

LECCO – Cinque diversi cicli raccontano l’attività di Corrado Bonomi, artista cui la Galleria Melesi di Lecco dedica una personale. In programma dal 9 giugno al 22 settembre (inaugurazione fissata per sabato 9 alle 18.30), la mostra Corrado Bonomi a regola d’Arte è un viaggio alla scoperta delle più diverse opere dell’artista piemontese che ha fatto dell’ironia il suo marchio distintivo: «è del 1995 – spiega, infatti, l’artista – la mia partecipazione al gruppo “Concettualismo Ironico Italiano” formatosi intorno alla Galleria Falzone di Mannheim. Dello stesso anno anche la mostra “Quasi per gioco” alla Neue Galerie di Graz e al Kunstverein AR/GE Kunst di Bolzano. L’ironia così diviene non un meccanismo, quanto il modo a me più congeniale di disinnescare la vita».

Alla Galleria Melesi, quindi, una selezione di lavori riconducibili, come detto, a cinque diverse aree tematiche e in grado di ripercorrere un’attività artistica poliedrica. Ci sono, innanzitutto, opere del ciclo Mare: inaugurato nell’87 e ancora aperto, questo ciclo ha per protagonisti gli abitanti del mare, i pesci, qui disegnati all’interno di scatolette di latta color oro e argento. Colpite dalla luce, queste scatole si fanno metafora del mare, danno forma a fasci luminosi simili a quelli che il sole fa penetrare nel mare. Pesci in scatola, morti, che qui divengono tema contemporaneo, riflessione intorno allo sfruttamento intensivo delle risorse idriche.

E poi la serie Supporti, dove a prendere il posto della tela pittorica sono le più diverse superfici, supporti, appunto, che più di altri possono rappresentare l’essenza del soggetto rappresentato: «piante di caffè – spiegano dalla Galleria lecchese – dipinte su sacchi da torrefazione, treni in movimento su fogli orari delle ferrovie, incidenti automobilistici su copri cerchioni o ancora bachi da seta su fantasiose stoffe di seta». Terzo ciclo in mostra quello dedicato alle Armi della Fede: una riflessione, questa, intorno a un tema che accomuna tutte le religioni, ossia la fiducia assoluta e la certezza di essere nel giusto. Una convinzione che si è tramutata, nei secoli passati come oggi, in prevaricazione, in armi.

Infine le serie Culture, in cui Bonomi entra in rapporto con la natura realizzando piante grasse e roseti con materiali plastici da giardinaggio, e Cardio, opere che mettono al centro il cuore e, in particolare, l’apparato circolatorio: una rappresentazione di vene e arterie che circonda oggetti comuni, dal libro Cuore di E. De Amicis a una sveglia ticchettante.

INFORMAZIONI –Dal 9 giugno al 22 settembre 2018 (inaugurazione sabato 9 giugno alle 18.30), Galleria Melesi di Lecco. Orari: da martedì a sabato 16 – 19 (mese di agosto e altri orari su appuntamento).

 

Share.

L'autore di questo articolo