ARCHIVIO – Cremeno: sabato itinerario artistico e musicale leonardesco con “Voces”

0

Ufficio Beni CulturaliCREMENO – L’arte e la musica si danno appuntamento a Cremeno, nella Chiesa di San Giorgio. Sabato 22 agosto, alle 20.30, il festival VOCESxExpo conduce alla scoperta di due polittici cinquecenteschi di ascendenza leonardesca e propone un concerto per voce e liuto dal programma contemporaneo ai polittici. Un nuovo appuntamento dal titolo Il suono, l’immagine. Itinerario artistico e musicale leonardesco per il festival di musica antica ideata dall’associazione Res Musica e che quest’anno ha come filo conduttore proprio la figura di Leonardo da Vinci, che ha visitato e descritto il nostro territorio.

L’evento prenderà il via, come anticipato, con l’itinerario artistico alla scoperta dei polittici conservati nelle chiese di San Giorgio e di San Rocco: innanzitutto quello imponente della chiesa di S. Giorgio, «commissionato – spiegano gli organizzatori – nel 1534 a Sigismondo De Magistris e al suo allievo Ambrogio Arcimboldi, che, rispetto al maestro, si distingue per l’evidente influsso del Luini. Nel registro inferiore rappresenta varie figure di santi e la Madonna col Bambino, in quello superiore San Giorgio e il drago». Custodita nella chiesa di San Rocco, invece, una tavola dipinta nel 1523 da frate Stefano da Pianello, «importante testimonianza della volgarizzazione del linguaggio leonardesco in Valsassina».

Terminata la visita, sarà la volta della musica: in programma, infatti, il concerto per voce e liuto con musica dello stesso periodo, interpretato dal soprano Vera Marenco e dal liutista Giuliano Lucini.

Vera Marenco_2I MUSICISTI - Laureata in Filosofia e diplomata in Canto con specializzazione in Polifonia Rinascimentale, Vera Marenco si occupa di musica antica, vocalità, polifonia. Per il Festival di Spoleto ha curato per alcuni anni la rassegna di musica sacra “Ora Mistica”, mentre con l’Associazione Musicaround organizza eventi culturali tra cui la Rassegna “Canti Sacri nel Mediterraneo”, dedicata alla voce e al sacro. Ha tenuto corsi e seminari di vocalità e repertorio, e dal 2008 è docente di polifonia e vocalità ai corsi di musica antica di Varallo Sesia e Pomarance, mentre ha alle spalle la pubblicazione di una decina di CD con repertorio medievale, rinascimentale, barocco e contemporaneo.

Dopo il diploma di chitarra classica, Giuliano Lucini sceglie di dedicarsi al liuto, che studia con Massimo Lonardi e in cui si diploma presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Franco Vittadini” di Pavia. È specializzato nella letteratura liutistica rinascimentale e barocca, che suona su liuto rinascimentale, liuto barocco e tiorba.

INFORMAZIONI - Res Musica – Centro ricerca e promozione musicale, Tel. 341 28 21 56, e-mail resmusica@alice.it, sito: www.voces.artemusicfestival.it

Share.

L'autore di questo articolo