ARCHIVIO – In Brianza torna “IterFestival”, kermesse letteraria del Consorzio Villa Greppi. Tema dell’edizione 2018 “Il bello e le sue forme”

0

MONTICELLO BRIANZA – Dalla pittura alla musica, dalla poesia al cinema. Ci si avventura nelle diverse forme d’arte, il tutto senza perdere di vista il riconoscibile fil-rouge della rassegna: la letteratura. Per il secondo anno consecutivo il Consorzio Brianteo Villa Greppi organizza iterfestival, la kermesse letteraria che porta nei comuni consorziati un cartellone di incontri, conferenze ed eventi gratuiti e dedicati all’editoria.

In programma dall’8 aprile all’8 maggio 2018, la seconda edizione di iterfestival propone un tema che permetterà di affrontare in modo trasversale un po’ tutte le produzioni culturali: sottotitolo della rassegna 2018 è, infatti, Il bello e le sue forme. Organizzato dal Consorzio con la collaborazione della Libreria Volante di Lecco, quest’anno il festival vuole essere una sorta di racconto nel racconto, puntando l’attenzione sul tema della bellezza e narrando, a partire dalla letteratura, le più diverse forme d’arte. Confermata, poi, la formula che è marchio di fabbrica del Consorzio: un susseguirsi di eventi che troveranno spazio in diversi luoghi della Brianza, permettendo al pubblico di scoprire angoli del territorio, da Villa Patrizia di Sirtori alla Serra del Parco di Villa Filippini di Besana in Brianza.

«Avviamo la seconda edizione del nostro piccolo festival letterario con molto entusiasmo – spiega Marta Comi, Presidente del Consorzio Villa Greppi – e sperando di soddisfare le aspettative e l’attesa che abbiamo generato con la prima. Abbiamo scelto un tema difficile e affascinante, che ci auguriamo raccolga l’interesse del pubblico. Voglio sottolineare – conclude – il grande lavoro degli uffici del Consorzio per questa edizione: un impegno straordinario che ci permette di proseguire il “viaggio” di iterfestival».

ALCUNE ANTICIPAZIONI – Tra gli ospiti di punta dell’edizione 2018 c’è il professore di Pedagogia all’Università di Milano-Bicocca Raffaele Mantegazza, che giovedì 12 aprile (alle 21, nella Sala Conferenze S. Pertini di via del Beneficio 1, Bulciago) rifletterà sulla possibilità di educare alla e attraverso la bellezza e che lunedì 16 (alle 21, a Villa Patrizia di Bevera di Sirtori) presenterà il suo volume Disturbo se fumetto? Dylan Dog e Martin Mystère, Tex Willer e Nathan Never: ipotesi per un uso politicamente corretto. Attesa, poi, la scrittrice Paola Romagnoli, che mercoledì 18 aprile (alle 21, nella Villa Filippini di Besana in Brianza) partirà dal suo libro Le muse di Klimt per raccontare il ruolo avuto dall’universo femminile nella vita e nell’arte del pittore austriaco. E poi ancora, tra gli ospiti, Filippo Schillaci, autore de Il tempo interiore. L’arte della visione di Andrej Tarkovskij e protagonista di una conferenza (il 13 aprile alle 21, Sala della Biblioteca Civica di Triuggio) dedicata proprio al noto regista russo; la musicista Leonora Armellini, il 21 aprile (alle 17.30, a Villa Mariani di Casatenovo) terrà un incontro-concerto a partire dal suo libro Mozart era un figo, Bach ancora di più; Simona Bartolena e Alessandro Pazzi, insieme nei due storytelling Marcel Proust e i suoi artisti e I futuristi; il maestro Massimo Mazza (direttore della Scuola di Musica A. Guarnieri del Consorzio), che in due diverse occasioni parlerà di Un rintocco subacqueo. Poesia e musica nei “Mottetti” di Montale.

PER SCARICARE IL PROGRAMMA DETTAGLIATO CLICCARE QUI.

Share.

L'autore di questo articolo