ARCHIVIO – Mandello: sabato apertura straordinaria per due gioielli architettonici

0

MANDELLO DEL LARIO – Posta su una roccia a strapiombo sul lago, in una posizione panoramica che domina la strada costiera, l’una; proprio al confine tra Abbadia Lariana e Mandello del Lario, l’altra. Entrambe sorgono lungo il percorso di circa 40 chilometri che da Abbadia conduce a Piantedo costeggiando la sponda orientale del Lago, il Sentiero del Viandante. Stiamo parlando delle chiesette di San Giorgio e della Beata Vergine di Debbio, edifici sacri di pregio che il prossimo sabato 24 maggio dalle 14 alle 18 saranno straordinariamente aperti al pubblico.

Un’occasione, quindi, per ammirare la chiesa di San Giorgio, una preziosa testimonianza del romanico lariano, declinazione comasca di quello stile architettonico che a partire dall’XI secolo si diffonde un po’ in tutta Europa. Un connubio di spiritualità, sobrietà e paesaggi mozzafiato, dove la pietra lascia filtrare una luce appena soffusa dalle monofore. E poi ancora il santuario di Debbio, con origini antiche – si hanno testimoniante datate 883 d.C. - e il grande affresco quattrocentesco dedicato alla Vergine Maria.

A rendere ancora più interessante le due aperture straordinarie ci penserà, infine, il professor Rocco Giovine, che alle 15 terrà un approfondimento presso il santuario di Debbio, mentre alle 17 sarà alla chiesa di San Giorgio.

Per informazioni prolocolario.it

 

Share.

L'autore di questo articolo