ARCHIVIO – “Ritratti del poetico”: a Olgiate Molgora gli scatti di Simone Casetta, volti di poeti italiani

0
Nanni Balestrini

Nanni Balestrini

OLGIATE MOLGORA – Diciannove volti di poeti. Un omaggio al fare poesia, senza gerarchia tra gli autori. Perché che siano famosi o meno, grandi o modesti, hanno tutti il merito di interpretare l’esistenza attraverso la parola, di dare forma ai pensieri. Prosegue sino al primo di novembre la mostra Ritratti del poetico, un percorso che all’interno degli spazi di Casa Gola, a Olgiate Molgora, raccoglie una selezione di scatti di Simone Casetta, tratti dal suo vastissimo Registro fotografico dei poeti di lingua italiana. Promossa dal Comune di Olgiate Molgora e curata da Simona Bartolena e Martina Biondi, l’esposizione è un susseguirsi di ritratti fotografici di uomini che hanno fatto o continuano a fare poesia, di volti cui si affiancano, per l’occasione, segni autografi, da versi scritti su pezzi di tela a sassi decorati, passando per disegni.

Maurizio Cucchi

Maurizio Cucchi

Un progetto, il Registro di Casetta – fotografo milanese da anni impegnato in tematiche sociali quali la distribuzione delle risorse alimentari, il dialogo tra le religioni, la percezione della morte nelle diverse culture – che intende raccogliere il maggior numero di «volti del “poetico” – così ne parla lui stesso – nell’ambito della lingua italiana e dei suoi dialetti». Un work in progress ambizioso, quindi: «un progetto visionario, che – spiega la curatrice Bartolena – non si pone un limite di spazio e di tempo. I visi protagonisti – continua – sono quelli di poeti “grandi, famosi, ignorati, modesti, eterni o effimeri”, come li ha definiti l’artista; non solo i poeti celebrati e riconosciuti dalla critica, ma anche coloro che “per una volta sola o senza intenzione sono stati chiamati a partecipare come artefici alla poesia” possono entrarvi. Perché il Registro di Casetta non racconta il poeta ma l’idea poetica: è un inno al fare poesia, anche quello più nascosto e sommesso, uno straordinario omaggio al poetico del nostro quotidiano».

INFORMAZIONI – La mostra è visitabile nei fine settimana e sino al primo di novembre (precisamente il 24, il 25, il 31 ottobre e l’1 novembre), presso Casa Gola, a Olgiate Molgora. Orari: dalle 10 alle 13, dalle 15 alle 19. Domenica 25 ottobre alle 16 è in programma un incontro con Simone Casetta e Giovanni Gastel. L’ingresso è libero.

Share.

L'autore di questo articolo