ARCHIVIO – Una serata sul tema dell’acqua. Alla Casa sul Pozzo mostra e proiezione

0

LECCO – Jol, fotoreportage dal Bangladesh, un aperitivo e, dalle 21, la proiezione di Wind of change, pellicola che racconta di una famiglia contadina del Kenya. Il secondo appuntamento con quattro movimenti d’acqua, progetto che vede collaborare COE, Fondazione PIME Onlus, Frasi Lunari e Les Cultures, fa tappa alla Casa sul Pozzo di Lecco, dove a partire dalle 19.30 di venerdì 10 luglio prenderà il via un’intera serata dedicata al tema dell’acqua.

mostra munariAd accompagnare aperitivo e proiezione ci sarà, come anticipato, JOL | Fotografie di Sara Munari. Limpido fotoreportage sull’acqua in Bangladesh, mostra itinerante che sino al 19 luglio sarà accolta all’interno della Casa sul Pozzo. Una raccolta di scatti il cui titolo, Jol, in bangla significa proprio acqua: 25 fotografie firmate da Sara Munari per raccontare un Paese, il Bangladesh, che quotidianamente deve fare i conti con la mancanza o, a seconda delle condizioni metereologiche, l’eccesso di acqua, cui si aggiunge la sua frequente contaminazione (qui maggiori informazioni sulla mostra itinerante).

wind of changeA seguire, dalle 21, in programma la proiezione di Wind of change di Julia Dahr, film del 2012 che offre un ritratto di famiglia contadina, composta da papà, mamma e sette bambini, in Kenya. Il mese è quello di marzo, quando in passato cadevano piogge abbondanti. «Il capofamiglia Kisilu – anticipano gli organizzatori – confida le sue ansie alla videocamera come in un diario quotidiano. Viviamo giorno per giorno l’attesa della pioggia, la faticosa crescita dei germogli nel suo campo di miglio. Uno sguardo intimo e toccante sulla lotta quotidiana contro i cambiamenti climatici».

«Siamo contenti – afferma Rosa Scandella, presidente Coe – di animare la seconda tappa del progetto “quattro movimenti d’acqua” insieme alla Comunità di Via Gaggio di Lecco, da sempre luogo di incontro e formazione attento al dialogo interculturale e all’integrazione. La mostra JOL e il film Wind of change presentato durante un’edizione del nostro Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina credo rappresentino un buon contributo alla riflessione sull’acqua come bene comune e fonte di vita per tutti i popoli».

L’ingresso è libero. Durante la serata sarà disponibile, con un contributo di 5 euro, la pubblicazione “quattro movimenti d’acqua” curata dal Liceo Manzoni di Lecco. 

Share.

L'autore di questo articolo