ARCHIVIO – Bookcity Milano 2014: un’edizione con grandissimi nomi

0
grossman

David Grossman

MILANO – David Grossman, Dario Fo, Amos Oz, Tzvetan Todorov, Toni Servillo, Claudio Magris e Wilbur Smith. E poi ancora Massimo Cacciari, Giulio Giorello, Franco Cardini, Gianrico Carofiglio, Erri De Luca, Alessandro Bergonzoni, Lella Costa, Francesco Guccini, Roberto Vecchioni e molti, molti altri. Impossibile elencare tutti i grandissimi nomi del mondo della cultura in arrivo a Milano in occasione di Book City, la manifestazione che per il terzo anno consecutivo trasforma la città lombarda nella capitale indiscussa dell’editoria. Quattro giorni fittissimi di approfondimenti, tutti pensati per promuovere il libro e il piacere della lettura.

Claudio Magris

Claudio Magris

Scrittori, certo, ma anche registi, filosofi, attori, giornalisti, cantautori e chef, invitati a prendere parte a un’edizione della kermesse che si prospetta come la più ricca e imperdibile, sin dalla sua serata inaugurale. Ad aprire Bookcity 2014 sarà, infatti, un ospite d’eccezione, ossia lo scrittore israeliano David Grossman. Noto per il suo impegno a favore del processo di pace in Medio Oriente, alle 19.30 Grossman salirà sul palco del Teatro Dal Verme per un dialogo con Edoardo Vigna incentrato sul tema La forza delle parole.

Francesco Guccini

Francesco Guccini

E poi via, da venerdì ecco una tre giorni che proporrà più di 900 eventi tra incontri con autori, presentazioni di libri, letture ad alta voce, spettacoli e seminari, che oltre ai nomi già citati porteranno in città personalità del calibro di Vito Mancuso, Philippe Daverio, Boris Pahor, Ferruccio De Bortoli, Enrico Ruggeri, Claudio Bisio, Marc Augé, Francesco Cataluccio, Selvaggia Lucarelli, Carlo Sini, Massimo Gramellini, Alessandro Barbero, Marco Travaglio, Giancarlo Giannini e Daria Bignardi. A ospitarli saranno diversi spazi cittadini, dalle biblioteche alle librerie, dai musei ai palazzi, senza dimenticare l’immancabile Castello Sforzesco, sin dal primo anno vero cuore pulsante di Bookcity.

Alessandro Bergonzoni

Alessandro Bergonzoni

I TEMI – Numerosi, nel dettaglio, i poli tematici che caratterizzeranno l’imminente edizione, ciascuno destinato al dibattito su temi specifici. Si va dal polo CIBO E CUCINA (alla Società Umanitaria) a CORPO E SALUTE (Terme di Milano ), dal DESIGN (Triennale) all’ECONOMIA (Borsa Italiana-Palazzo Mezzanotte), passando per la FILOSOFIA (Cavallerizza del FAI e Circolo Filologico) e la FOTOGRAFIA (Palazzo del Ghiaccio). E poi ancora il FOCUS su MILANO (Villa Necchi Campiglio), il polo ILLUSTRAZIONE E FUMETTO (Castello Sforzesco-Sala Bertarelli ) e quelli dedicati al MESTIERI DEL LIBRO (Palazzo Reale e Biblioteca Sormani), alla MUSICA CLASSICA (Palazzo Cusani), alla MUSICA CONTEMPORANEA (Teatro dal Verme), alla POESIA (Casa Merini), alle SCIENZE (Museo Civico di Storia Naturale), allo SPETTACOLO (Piccolo Teatro Grassi e Teatro Franco Parenti), alla STORIA (Museo del Risorgimento ) e ai BAMBINI (MUBA – Rotonda di via Besana). Otto, poi, le categorie che caratterizzeranno trasversalmente gli eventi in programma, ossia Narrativa e Poesia, Corpo, Pensiero, Società e territori, Spettacolo, Immagine, Mestiere del libro e Bambini, per un lungo weekend ricco di stimoli e approfondimenti.

Per conoscere l’elenco completo degli ospiti attesi e il calendario con tutti gli appuntamenti qui potete scaricare il programma.

 

Share.

L'autore di questo articolo