ARCHIVIO – Il blogger Paolo Attivissimo ospite del Planetario di Lecco. In programma una serata su scherzi e figuracce degli astronauti

0

LECCO – Bufale scientifiche e informatiche. Teorie complottiste e disinformazione. Complotto lunare e aneddoti spaziali. Paolo Attivissimo, blogger e giornalista svizzero noto al pubblico per i suoi numerosi blog, tutti pensati per smascherare alcune tra le più accreditate teorie del complotto e bufale informatiche, sarà protagonista del nuovo appuntamento al Planetario di Lecco.

paolo attivissimoUna serata in programma per venerdì 31 marzo alle 21 e che all’interno della struttura situata nel polo museale di Palazzo Belgiojoso vedrà il blogger intervenire sul tema Austronautiche: disastri sfiorati e taciuti, scherzi e figuracce degli astronauti, effetti inaspettati della vita a zero G. «L’esplorazione spaziale – anticipano dal gruppo astrofili Deep Space, promotore della conferenza – è  un’impresa rischiosa, che richiede una specializzazione somma, un rigore assoluto e coraggio non comune. Questo non toglie che molti astronauti siano dei veri e propri gigioni, amanti dell’umorismo e dello scherzo, e sempre persone umili e di grande umanità spesso protagoniste di errori come tutti gli esseri umani, di aneddoti sorprendenti, talora di tragedie sfiorate».

E la serata lecchese sarà proprio una carrellata alla scoperta di episodi divertenti e poco conosciuti, di personaggi sorprendenti e imprese emozionanti. Un racconto, quindi, attraverso chicche astronautiche, come l’impresa di Pete Conrad, comandante di Apollo 12 durante la seconda missione verso la Luna, alla guida di un equipaggio «che corse seri rischi, da un temporale al lancio da Cape Canaveral a un flare solare sulla superficie della Luna, ma che uscì indenne da tutto grazie a un po’ di fortuna e di sano umorismo, oltre all’abilità degli astronauti e dei tecnici della Nasa».

INFORMAZIONI – L’ingresso costa 6 euro, 4 ridotto (over 65, under 18 e residenti a Lecco). Per info: www.deepspace.it

 

Share.

L'autore di questo articolo