ARCHIVIO – “Percorsi nella memoria”
In Brianza conferenze, proiezioni, spettacoli per non dimenticare

0

MONTICELLO BRIANZA – Conferenze, proiezione di film e documentari, spettacoli teatrali e mostre per tenere vivo il ricordo delle deportazioni naziste. Torna anche quest’anno, infatti, Percorsi nella memoria, l’iniziativa promossa dal Consorzio Brianteo Villa Greppi in occasione del Giorno della Memoria e che per questa edizione vuole essere un omaggio a Italo Tibaldi, sopravvissuto alla deportazione e impegnato da una vita nel rintracciare i deportati italiani e nel ricostruirne la storia. Un custode della memoria, come ne parlano gli organizzatori degli eventi, definito da Giorgio Napolitano come l’unico storico italiano della deportazione nei lager.

italo tibaldi

Italo Tibaldi

In programma sino al prossimo 6 febbraio 2016, anche per questa edizione Percorsi nella memoria include anche un viaggio di studio e memoria ai campi di Mauthausen e Ebensee, fissato per il mese di giugno (viaggio dedicato a Italo Tibaldi e che si terrà dal 2 al 5 giugno. Tra le tappe i campi di Mauthausen e Ebensee e le città di Linz e Salisburgo). Ma andiamo con ordine. Primo appuntamento in programma è quello di martedì 26 gennaio (alle 21, nella Baita degli Alpini del comune di Briosco), quando a intervenire sarà il sopravvissuto ai campi di Flossenbürgh e Dachau Venanzio Gibillini. Una conferenza che permetterà di conoscere meglio un uomo che nel luglio del ’44 è stato arrestato con l’accusa di sabotaggio e in seguito trasferito in Germania. Imprigionato prima nel lager di Flossenbürg e poi in quello di Kottern (sottocampo di Dachau), nel ’45 Gibillini è riuscito a fuggire a Pfronten e oggi racconta la sua esperienza. In concomitanza con l’incontro, sempre martedì 26 alle 21 è in programma anche un altro evento: presso l’Auditorium di Casatenovo sarà proiettato, infatti, il film Un uomo per bene. Lettere segrete di Heinrich Himmler, pellicola di Vanessa Lapa che a partire dal ritrovamento di lettere firmate proprio dal braccio destro di Hitler ricostruisce la vita dell’uomo apparentemente innocuo che ha ideato i campi di concentramento.

pahorDopo l’inaugurazione (mercoledì 27 alle 17, presso il municipio di Cassago Brianza) della mostra Chi vuole vedere la mamma faccia un passo avanti, omaggio a venti bambini di paesi occupa dai nazisti e sfruttati come cavie per esperimenti sulla tbc, giovedì 28 alle 21 (presso la sala conferenze Sandro Pertini di Bulciago) sarà la volta della proiezione della testimonianza filmata dello scrittore sloveno nato a Trieste Boris Pahor. Un’intervista curata da Pucci Paleari e in cui l’autore di Necropoli racconta la sua persone esperienza nei campi nazisti.

Andrea Buffa

Andrea Buffa

Si passa al teatro, invece, venerdì 29 gennaio, quando a partire dalle 21, presso il Salone Polivalente degli Alpini di Monticello Brianza, andrà in scena I morti sbagliati, di e con Andrea Buffa. Una pièce, questa, divisa in due parti: due storie da cui emergerà la debolezza del nazismo, anche in quei momenti in cui propaganda e successo militare sembrerebbero dire il contrario. La prima parte, La Foto – Il salto più lungo della storia, parla delle Olimpiadi di Berlino del ’36 e dell’amicizia tra il velocista afroamericano Jessy Owens e il lunghista tedesco Luz Long. La seconda, Io sono Petr Ginz (liberamente tratta da Il diario di Petr Ginz di Chava Pressburger) condurrà in una Praga occupata.

Teatro anche sabato 30 gennaio: alle 21, presso il Chiostro di San Giovanni di Perego, sarà la volta di Come granelli di sabbia, performance di Teatri di Pace in cui la separazione tra attori e spettatori si fa labile, in cui tutti vengono coinvolti sin dal primo momento.

Si torna alle testimonianze, invece, domenica 31 gennaio (alle 16.30 nella sala consiliare del comune di Triuggio), quando ospite sarà Sultana Razon, sopravvissuta ai campi di Ferramonti di Tarsia e di Bergen–Belsen, mentre il 6 febbraio (alle 16.30) l’appuntamento è con quattro sopravvissuti. Sultana Razon, Ines Figini, Vittore Bocchetta e Venanzio Gibillini saranno, infatti, a Villa Greppi (nel Granaio) per un incontro inedito.

Per conoscere il programma dettagliato: ita.calameo.com/read/001106508c775e675da99

Share.

L'autore di questo articolo