Alla Libreria Parole nel Tempo di Lecco un mese di incontri in streaming. Andrea Vitali e Gilda Tentorio i primi ospiti

0

🔴ATTENZIONE –  Gli organizzatori comunicano che gli appuntamenti sono posticipati al mese di aprile 2020. Seguiranno aggiornamenti.

LECCO – Alla libreria Parole nel Tempo la cultura non si ferma anche ai tempi del Coronavirus. Un mese, questo di marzo, che si preannuncia ricco di presentazioni di libri in diretta streaming, per una libreria che, anche in un momento così difficile, sceglie di confermare le sue numerose proposte. «Attivare queste iniziative – spiegano, infatti, gli organizzatori – è un atto di civiltà e un appello alla ragione. Dobbiamo accettare tutte le limitazioni alle nostre abitudini che si rendono e si renderanno necessarie, ma serbare libero il giudizio da ogni forma di irrazionalismo».

Ad aprire un mese che potrà contare, tra gli altri, anche sulla presenza (il prossimo 25 marzo) dello storico Marcello Flores, saranno la professoressa e traduttrice Gilda Tentorio e lo scrittore Andrea Vitali, rispettivamente attesi per venerdì 13 e venerdì 20 marzo. In programma per le 18 del 13 marzo e trasmessa in diretta sulla pagina Facebook della Libreria lecchese, innanzitutto, la presentazione del romanzo d’esordio di uno dei più importanti scrittori greci viventi: Il racconto di Giasone. Ricordi dal tempo di Chirone (Argo, 2020) di Vassilis Vassilikòs, che proprio in questi mesi è stato tradotto per la prima volta in italiano. A parlarne sarà Gilda Tentorio, traduttrice dell’opera e docente del Liceo Scientifico Grassi di Lecco e professore a contratto di neo-greco presso l’Università degli Studi di Milano. Primo romanzo dell’autore del famoso Z. Anatomia di un crimine politico, il volume, pubblicato nel 1953, rivisita uno dei miti più celebri dell’antichità, quello di Giasone.

Una nuova storia ambientata a Bellano, invece, quella di cui si parlerà venerdì 20 marzo alle 21 (qui la diretta streaming), quando è in programma la presentazione dell’ultima fatica di Andrea Vitali: Un uomo in mutande. I casi del maresciallo Ernesto Maccadò (Garzanti, 2020). Al centro del romanzo del famoso scrittore bellanese un caso strano: l’avvistamento di un uomo in mutande che in piena notte corre per le vie del paese lacustre. Un nuovo enigma, quindi, per il maresciallo Ernesto Maccadò, che questa volta si trova per le mani un caso strano e incerto. «Andrea Vitali – si legge nella presentazione del libro – gioca con il suo personaggio preferito, stuzzicando la sua curiosità e mettendo alla prova le sue doti di buon senso. Una specie di trappola alla quale chissà se il maresciallo saprà sfuggire. Unica certezza: il godimento del lettore».

Share.

L'autore di questo articolo