Con il Consorzio Villa Greppi “IterFestival” è in streaming: più di un mese di incontri con autori, tutti a porte chiuse e trasmessi online

0

ONLINE – Dal giornalista Domenico Quirico all’attrice e scrittrice Veronica Pivetti; dal premio Campiello Giorgio Fontana al giallista Marco Malvaldi; dal poeta Simone Savogin alle scrittrici Ilaria Rossetti e Francesca Diotallevi. Grandi ospiti per un festival letterario che in un momento tanto complesso trova il modo di andare avanti. Stiamo parlando di IterFestival, la rassegna promossa dal Consorzio Brianteo Villa Greppi, curata da Lo Sciame Libri di Arcore e in programma online dal 14 marzo al 19 aprile.

Sì, perché considerata l’attuale emergenza per Covid-19 il Consorzio Villa Greppi sceglie di proseguire con la sua ricca programmazione culturale e di farlo proponendo un cartellone di appuntamenti a porte chiuse, tutti trasmessi in diretta streaming sul sito www.villagreppi.it, sulla pagina Facebook e sul canale Youtube dell’ente.

Una kermesse letteraria che potrà contare, quindi, sulla presenza a Villa Greppi di importanti scrittori e personalità del mondo della cultura e alla quale Il Flâneur, da tutte e quattro le edizioni media partner dell’iniziativa, darà ampio spazio, ospitando sulle sue pagine anche alcune delle dirette in programma.

Una scelta importante, questa del Consorzio Villa Greppi, presa per sottolineare la necessità di limitare le uscite e gli assembramenti e, contemporaneamente, garantire alla cittadinanza di fruire dell’offerta culturale, direttamente da casa propria. «La nuova edizione di IterFestival – spiega, infatti, la presidente Marta Comi – è speciale. È tutto pronto, avremo ospiti importanti e conosciuti e scopriremo insieme le novità letterarie del momento, con autori che si affacciano solo ora al grande pubblico. Ma non potremo conoscerli di persona: per prudenza e per tutelare la salute di tutti, IterFestival viaggerà senza pubblico in sala. I nostri ospiti verranno al festival, ma questa volta non chiederemo alla cittadinanza di raggiungerli nei diversi appuntamenti in giro per la nostra bellissima Brianza. Saremo noi a portare la cultura nelle case. Basterà collegarsi al sito villagreppi.it e seguire le dirette online all’ora esatta di ogni evento letterario. In più, sarà possibile rivedere l’incontro in ogni momento, perché sarà sempre disponibile. Insomma, Villa Greppi non si ferma».

La prima settimana di appuntamenti

Ad aprire l’intero festival sarà uno degli ospiti di punta di questa edizione: si tratta di Domenico Quirico, giornalista, reporter per il quotidiano La Stampa sequestrato in Siria nell’aprile del 2013. In programma per sabato 14 marzo alle 17, la chiacchierata virtuale vedrà la partecipazione anche del giornalista e scrittore Daniele Biella, chiamato a moderare un incontro dedicato all’ultimo libro di Quirico: “Morte di un ragazzo italiano. In memoria di Giovanni Lo Porto”. Il volume ha per protagonista il giovane cooperante italiano Giovanni Lo Porto, ucciso nel 2015 sul confine tra Afghanistan e Pakistan da un drone statunitense. «Benché Quirico non abbia mai incontrato di persona Lo Porto, sente – spiegano dal Consorzio Villa Greppi – di essere legato a lui dal tempo, incomunicabile, del prigioniero, dal fatto di sapere che oltre una certa soglia non c’è più niente da dire, che occorre soltanto stringere i denti con violenza».

Ci si dà appuntamento online anche giovedì 19 alle 21, quando protagonista sarà Edoardo Brugnatelli, che da trent’anni lavora alla Mondadori come redattore e direttore editoriale e che con l’incontro “Il mestiere dell’editor” approfondirà proprio il lavoro dell’editor. Chi è? Come sceglie i libri da pubblicare? Come interagisce con gli autori? Queste alcune delle domande alle quali risponderà un editor di successi quali Gomorra nonché direttore editoriale di Anobii e docente presso le scuole Holden di Torino e Belleville di Milano.

Venerdì 20 alle 21 è la volta di “Kamishibai. Racconti in valigia: istruzioni per l’uso”, un incontro di formazione dedicato agli adulti e a cura di Lisa Villa di Edizioni Artebambini. «Teatro d’immagini di origine giapponese utilizzato dai cantastorie, il Kamishibai – spiegano da Villa Greppi – è una semplice tecnica di narrazione itinerante che arriva da paesi lontani, ideale per raccontare una fiaba, una leggenda o ancor meglio per la rielaborazione di una storia tratta da un libro. Durante l’incontro, la responsabile di Artebambini Lombardia Lisa Villa illustrerà la storia e l’uso del Kamishibai come opportunità ludica ed educativa».

Infine, ultimo appuntamento della prima settimana, quello fissato per sabato 21 marzo alle 17, quando ospiti del festival saranno il giornalista e scrittore Luca Scarpetta e Giancarlo Rapone, cavaliere al merito della Repubblica Italiana, per 12 anni infiltrato del Reparto Operativo Antidroga dell’Arma dei Carabinieri. I due sono autori de “Il cacciatore di narcos”, romanzo che narra di un assassino efferato che miete il panico in una Milano sempre più corrotta e del generale del Ros Andrea Hueller, che a Roma sta intessendo la più grande operazione mai organizzata contro il narcotraffico internazionale.

Informazioni

Tutte le dirette saranno visibili sul sito www.villagreppi.it, sulla pagina Facebook e sul canale Youtube del Consorzio. Alcune delle dirette saranno trasmesse anche sul nostro giornale.

 

Share.

L'autore di questo articolo