ARCHIVIO – “Lecco città dei Promessi Sposi”: tutti gli appuntamenti fino a giovedì

0

Luis_Sepulveda_1LECCO – Proseguono gli appuntamenti targati Lecco Città dei Promessi Sposi, il festival che sino alla fine di novembre propone un ricco calendario di eventi dedicati al celebre romanzo manzoniano, tra spettacoli, concerti, mostre, presentazioni di libri e aperitivi letterari. Dopo il successo del primo weekend, che tra le altre cose ha portato sul palco del Teatro della Società gli Oblivion, numerose le iniziative che ci condurranno sino al prossimo fine settimana e a uno degli eventi di punta, la consegna del Premio Manzoni alla Carriera a Luis Sepúlveda (in programma per sabato 24 alle 18). Intanto, in attesa del grande evento di sabato, ecco gli appuntamenti che si susseguiranno nei giorni di martedì 20, mercoledì 21 e giovedì 22.

Innanzitutto i laboratori dedicati alle scuole secondarie: tre workshop promossi in collaborazione con Teka Edizioni e Legambiente e dal titolo Dal romanzo al fumetto, che tutte le mattine dalle 9.30 alle 11.30 avvicineranno i più giovani all’opera manzoniana. I laboratori, a prenotazione obbligatoria e in programma presso Villa Manzoni, sono a cura di Giuseppina Colombo ed Edoardo Sala.

Fissato per la serata di martedì, poi, un approfondimento sul cibo. In programma, infatti, la conferenza Il pianeta che nutre. I trasferimenti alimentari nel mondo dal ’700 a oggi e le loro conseguenze dietetiche, incontro promosso in collaborazione con Legambiente e fissato per le 21, quando presso la sala conferenze di Palazzo delle Paure interverranno la Storica della Scienza Agnese Visconti e il medico esperto di cure anti-aging Olga Maria Fraschini.

Allestimento per la Locanda Manzoni

Allestimento per la Locanda Manzoni

Torna mercoledì 21 alle 18 un nuovo appuntamento con la Locanda Manzoni, format promosso in collaborazione con Bis-Brianza in scena, Legambiente e Dinamo Culturale e che intende essere occasione di dibattito intorno ai temi del festival. Musica, lettura di brani tratti da I Promessi Sposi e degustazioni trasformano la Villa manzoniana in una vera locanda, in un luogo di incontro e di scambio. E così, dopo Le osterie di Manzoni, le osterie oggi e I capponi dell’Azzeccagarbugli, le polpette di Renzo e l’odierno tramonto delle carni, questa volta tocca a La fame e l’abbondanza: dalla carità alla solidarietà, un aperitivo letterario che ci condurrà attraverso i capitoli IV, XIV, XXIV e XXVIII del romanzo, il tutto grazie anche alla partecipazione di Luciano Gualzetti della Caritas Ambrosiana e di Damiano Di Simine di Legambiente e dei musicisti Laura Toffetti al violino e Tobias Bonz al violoncello. (Prenotazione obbligatoria).

In serata, invece, l’appuntamento è con il format Cinema Manzoni, promosso in collaborazione con Dinamo Culturale. A partire dalle 21, presso Palazzo delle Paure, protagonisti saranno il cortometraggio Te la do me la Merica di Mattia Conti (in programma la sua proiezione) e il docufilm Alessandro Manzoni e la viticoltura: una storia che continua. Durante la serata interverranno William Bonacina del Si.M.U.L., il critico cinematografico Giulio Sangiorgio e i film maker Carlo Limonta e Mattia Conti, mentre gli intermezzi musicali saranno a cura del gruppo corale La Campagnola.

Altro appuntamento con la Locanda Manzoni, poi, giovedì 22 alle 18 (sempre a Villa Manzoni): tema dell’evento sarà, questa volta, La piccola luna: polenta, cereali e ortaggi come status symbol, sviluppato a partire dalla lettura ad alta voce dai capitoli III, VI, XXXIII e XXXVII de I promessi sposi. A dialogare saranno Marco Missaglia, Andrea Ottolina e il critico cinematografico Fabio Scamoni, accompagnati dalla chitarra di Maurizio Aliffi (prenotazione obbligatoria).

il giorno in cui alessandroCi si sposta a Palazzo Falck, in piazza Garibaldi, alle 21, quando sarà presentato il libro Il giorno in cui Alessandro se ne andò da piazza *** (qui maggiori informazioni sulla serata e sul libro). Un volume, questo, di Stefano Motta ed edito da Teka Edizioni. Accanto alla presentazione del libro, la serata vedrà l’inaugurazione della mostra di illustrazioni dell’artista di origini camerunensi e residente in Valsassina Afran.

Share.

L'autore di questo articolo