ARCHIVIO – Libreria Volante di Lecco: Francesco Recami presenta “La verità su Amedeo Consonni”, ultimo capitolo della saga della “casa di ringhiera”

0

LECCO – Tra mistero, avventura, horror, fantasy e mitologia, Francesco Recami dà forma, ancora una volta, a una sorta di commedia degli equivoci post-moderna e con La verità su Amedeo Consonni chiude la fortunata saga “della casa di ringhiera”. Ultimo capitolo di otto romanzi, il volume sarà protagonista di una nuova presentazione con autore alla Libreria Volante di Lecco: un appuntamento fissato per sabato 15 febbraio alle 18 e che potrà contare sulla presenza dello scrittore che con un stile a tratti sarcastico sa ribaltare luoghi comuni, persino quelli che caratterizzano i romanzi gialli.

Uscito nel 2011 con il primo degli otto libri della saga, La casa di ringhiera, da allora – e con cadenza annuale – Recami ha appassionato i lettori con intrighi, omicidi ed equivoci e costruito un grande affresco che ha per protagonisti gli inquilini di questa abitazione milanese, ognuno alle prese con le sue fissazioni e miserie.

Un susseguirsi di vicende che si aggrovigliano e che trovano soluzione, forse, in questo ultimo lavoro. «Dopo la “Morte di un ex tappezziere” (uscito nel 2016), la casa da cui tutto parte – anticipano, infatti, dalla Libreria lecchese – non sembra più la stessa, ha perso il suo volto più razionale: assassinato perché ha visto troppo (una strage tra poliziotti, acquirenti e venditori all’asta di giovani schiave dell’Est) Amedeo Consonni merita giustizia, verità».

Un nuovo intreccio di fatti e personaggi, dall’anziano Luis De Angelis, che teme che il suo trilocale sia infestato da presenze demoniache, all’ex alcolista Claudio Giorgi, che scopre un segreto della signorina Mattei-Ferri, a sua volta determinata ad annientarlo; dal piccolo delinquente Daniel ai ragazzi Giorgi influenzati da visioni splatter. «La trama ordinata – si legge nella quarta di copertina – diventa un groviglio inestricabile, ma è Enrico, il Cipolla, il nipotino adorato da Consonni, quello che fa di tutto sfidando l’impossibile per rivedere il nonno, a trovare l’ordito». Perché la storia di Consonni si mantiene, anche in quest’ultimo romanzo, vera spina dorsale della narrazione.

 

Share.

L'autore di questo articolo