ARCHIVIO – “Viaggio nello spazio/tempo. La geografia degli scrittori”: a Varenna l’incontro con lo scrittore Paolo Di Paolo

0

VARENNA – I viaggi e la letteratura: la letteratura come viaggio, il viaggio come percorso sulle orme della letteratura. Due passioni che trovano nello scrittore Paolo Di Paolo una sintesi, autore com’è di testi in cui la linea che separa i due campi diventa ancora più sottile, impercettibile. Lui, più volte ospite di rassegne e incontri nel lecchese (qui una nostra intervista), ora è protagonista di un appuntamento promosso dal Comune di Varenna e dall’Hotel Villa Cipressi: una conferenza che venerdì 24 maggio alle 21 porterà l’autore, tra gli altri, di Dove eravate tutti, Mandami tanta vita, Una storia quasi d’amore e Ogni viaggio è un romanzo nella Sala del Caminetto della Villa lariana.

Viaggio nello spazio/tempo. La geografia degli scrittori, questo il titolo dell’incontro: una tematica che sarà affrontata dallo scrittore romano e dai lecchesi Alma Gattinoni e Giorgio Marchini, studiosi e collezionisti di libri, da anni amici di Di Paolo. Un’occasione, l’incontro, per ripercorrere insieme allo scrittore il suo percorso ideale e reale fra chilometri macinati e libri letti: «dalla lettura dell’Odissea e del Giro del mondo in ottanta giorni – si legge nella presentazione della conferenza – a romanzi che, da adulto, hanno determinato viaggi reali, da scrittori inseguiti e stanati in giro per l’Europa al cantiere di un libro di Tabucchi intitolato Viaggi e altri viaggi».

LO SCRITTORE – Romano, classe 1983, Paolo Di Paolo inizia la sua carriera di scrittore inviando un racconto al Premio Campiello Giovani nel 2003, arrivando tra i cinque finalisti nazionali e inserendolo in una raccolta inedita, Nuovi cieli, nuove carte, in seguito pubblicata da Edizioni Empirìa. Da lì, una serie di romanzi: Raccontami la notte in cui sono nato (2008, prima edizione Giulio Perrone Editore), Dove eravate tutti (2011, Premio Mondello e Super Premio Vittorini), Mandami tanta vita (2013, Premio Salerno Libro d’Europa, Premio Fiesole Narrativa e finalista Premio Strega) e Una storia quasi d’amore (2016), ai quali si aggiungono libri nati da interviste con personalità del calibro di Indro Montanelli (Tutte le speranze, 2014, Premio Benedetto Croce), Dacia Maraini, Antonio Tabucchi, Nanni Moretti. Sul tema della commistione tra viaggio e letteratura, in particolare, Ogni viaggio è un romanzo (2007), libro-intervista che parla di viaggi e di libri che hanno cambiato la vita a 19 grandi scrittori italiani, da Camilleri a La Capria, da Maraini a Tabucchi, da Gamberale a Mazzucco.

INFORMAZIONI – L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

Share.

L'autore di questo articolo