ARCHIVIO – A Lecco arriva il coro giovanile The Little Singers of Tokyo

0

LECCO – È uno dei cori giovanili più apprezzati a livello internazionale, tanto da essere stato diretto, tra gli altri, da maestri come Abbado e Muti, e il prossimo sabato 2 gennaio 2016 sarà ospite a Lecco della trentesima edizione della Rassegna Internazionale Capolavori di Musica Religiosa, promossa e organizzata dall’associazione lecchese Harmonia Gentium. Si tratta del coro The Little Singers of Tokyo, formazione nata nel 1951 per iniziativa dell’attuale direttore Shinichi Hasegawa, che ha scelto la musica europea tradizionale come base per l’educazione musicale dei giovanissimi cantori.

L’appuntamento, in programma per le 21 all’interno della Basilica di San Nicolò di Lecco, porterà in città, quindi, un coro apprezzatissimo a livello mondiale, il cui repertorio spazia da una vasta gamma di canti gregoriani a opere contemporanee, anche di compositori giapponesi come Matsudaira, Ichiyanagi e Hosokawa.

(c)LSOT-10 c.s. 1«Il gruppo vocale giapponese – spiegano dall’associazione organizzatrice – sarà in tournee in Italia nelle prossime settimane e il presidente di Harmonia Gentium, Raffaele Colombo, non si è lasciato sfuggire l’occasione di aggiungere un’altra preziosa gemma alla collana di artisti che  l’associazione è riuscita a portare sul proscenio lecchese dal 1986. I piccoli cantori di Tokyo – continuano – inaugureranno una stagione ricca di avvenimenti di altissimo profilo, che celebra i trent’anni di attività che Harmonia Gentium festeggerà nel 2016».

Un primo evento, quindi, per un calendario che stando alle anticipazioni sarà ricco di sorprese e che avrà come momento clou la XII edizione del Festival Internazionale Cori Giovanili, in programma dal 5 al 10 luglio 2016. «Il consueto biennale appuntamento con la manifestazione intitolata alla figura del musicista lecchese Giuseppe Zelioli – commentano infatti dall’associazione – sarà ancora una volta un’occasione unica per assistere ai concerti di alcuni tra i migliori cori giovanili che calcano le scene mondiali».

INFORMAZIONI – Il concerto di sabato 2 gennaio è gratuito.

Share.

L'autore di questo articolo