ARCHIVIO – Calolziocorte: Brianza Classica sbarca a Santa Maria del Lavello con il concerto “Salve Regina”

0
matteoli

Giorgio Matteoli

CALOLZIOCORTE – Uno degli edifici storici più importanti della provincia di Lecco, il Monastero di S. Maria del Lavello, sarà teatro del nuovo appuntamento con la rassegna Brianza Classica. In programma per domenica 27 novembre alle 17, infatti, il concerto dell’Ensemble Festa Rustica intitolato Salve Regina: un evento che proporrà una selezione di alcune tra le più celebri arie sacre prendendo le mosse dall’esecuzione di diverse versioni del Salve Regina, intervallate da arie, composizioni sacre barocche e sonate da chiesa. Un concerto da non perdere, parte di un festival che sta portando la musica classica nelle provincie di Lecco e Monza Brianza e che in questa domenica di fine novembre ha scelto come location un luogo affascinante e ricco di storia.

lavello«La tradizione – spiegano infatti da Brianza Classica – dice che nel 1480, durante alcuni lavori, scaturì improvvisamente una fonte ritenuta miracolosa sotto ad un’antica sepoltura nei pressi del fiume Adda. Il luogo divenne così meta di pellegrinaggi e poco dopo alcuni Servi di Maria, provenienti da Bergamo, contribuirono alla costruzione della nuova chiesa, che fu consacrata qualche anno più tardi. I lavori del convento iniziarono nel 1510, con la realizzazione del primo chiostro. I fedeli affluivano numerosi e la chiesa divenne piccola, tanto che, verso la fine del XVI secolo, venne ingrandita raggiungendo le dimensioni attuali. La discese dei lanzichenecchi, nel 1629, provocò devastazioni e pose fine al periodo di prosperità. La peste fece il resto. La ripresa fu lunga e faticosa e solo il recente restauro, terminato nel 2002, ha consentito di ridonare l’antico splendore al complesso»

ENSEMBLE FESTA RUSTICA - Composta da Giorgia Cinciripi (soprano), Massimiliano Faraci (organo) e Giorgio Matteoli (flauti dolci e Maestro di concerto), la formazione viene fondata proprio da Giorgio Matteoli e da ormai venti anni suona in alcune tra le più importanti istituzioni concertistiche italiane e straniere – tra cui Settembre Musica di Torino, Oratorio del Gonfalone Festival del Clavicembalo, Grande musica in Chiesa di Roma, Festival del Lago d’ Orta - e in diversi festival in Francia, Spagna, Germania e nel Principato di Monaco. Numerose le segnalazioni e le recensioni positive da parte della critica per le produzioni discografiche dell’Ensemble: tra queste si segnala l’inserimento nell’ambita The Want List 1995 redatta dalla più importante rivista di critica discografica americana Fanfare, ottenuta per l’incisione dei concerti per flauto e archi del compositore napoletano Francesco Mancini.

INFORMAZIONI - I concerti sono a ingresso libero con prenotazione consigliata su www.brianzaclassica.it. Le prenotazioni si aprono il lunedì e si chiudono il giorno prima del concerto, salvo esaurimento dei posti disponibili.

Share.

L'autore di questo articolo