ARCHIVIO – Circolo Libero Pensiero di Lecco
Parte un nuovo fine settimana di concerti. Venerdì Erin K

0

LECCO – Tre live da non perdere per il fine settimana al Circolo Libero Pensiero di Lecco. La giovane cantautrice inglese Erin K sarà senza ombra di dubbio l’ospite più atteso di una tre giorni che vedrà, tra gli altri, anche l’esibizione di Sabir Ensemble e di Renato Ornaghi.

sabirSi parte giovedì 10 novembre con il tradizionale appuntamento con Libero Jazz, che questa volta avrà come protagonista il Sabir Ensemble, gruppo che condurrà il pubblico in un lungo viaggio tra i porti del Mediterraneo e dei Balcani. Si intitola Su navi di carta, infatti, il concerto che sarà proposto dalla formazione composta da Davide Ferrari (voce, chitarre e percussioni), Alice Marini (violino e voce), Nicolò Pozzi (chitarra, organetto e voce) e Giacomo De Barbieri (fisarmonica, percussioni e voce) e che proporrà una scaletta di brani provenienti dalle diverse culture del Mediterraneo, riarrangiati appositamente. Musiche, queste, che accompagneranno le poesie visionarie del poeta francese Jules Laforgue, quelle di Davide Ferrari e i suoni delle lingue e dei dialetti, in un viaggio che permetterà di solcare con le note e le parole il Mare Nostrum. Si partirà, infatti, dai porti in cui per secoli si è parlato una lingua che era un mix di veneziano, genovese, spagnolo, con influenze arabe, greche, catalane, occitane, turche e siciliane: la lingua Sabir, appunto. Il concerto prenderà il via alle 21.45 e l’ingresso costa 5 euro (3 euro per gli under 30).

erin-k-2Una delle rivelazioni della scena anti-folk inglese ed europea, Erin K, sarà al centro della serata di venerdì. Armata della sua chitarra acustica, la cantante ha subito ricevuto consensi dalla scena musicale londinese grazie al suo stile inconfondibile: introspettivo, divertente, delicato e triste allo stesso tempo. Uno stile che l’ha portata a calcare in pochi anni palcoscenici importanti, come quello delle Olimpiadi e Paralimpiadi di Londra, del Festival di Edimburgo, dell’Union Chapel e del Bush Hall. L’artista ha inoltre scelto l’Italia per registrare il primo album vero e proprio, prodotto da Appino (The Zen Circus) e alla cui realizzazione hanno preso parte ospiti come Roy Paci, Enrico Gabrielli, Simone Padovani (già batterista con Bobo Rondelli) e parte degli Zen Circus. In tour promozionale con una nuova formazione composta da sole musiciste (Jeanne Hadley al basso e ukulele, Alessandra Di Toma alla chitarra elettrica e Giulia Formica alla batteria), Erin K pubblicherà il suo nuovo lavoro il 27 gennaio 2017. Ad aprire il concerto  lecchese dell’artista texana di nascita e londinese di adozione, sarà il gruppo folk-rock dialettale dei Genesian Folk. La serata inizierà alle 21.30, ingresso 5 euro.

Ultimo appuntamento della settimana quello intitolato Dylan lombard, che vedrà, nella serata di sabato 12, Renato Ornaghi presentare il suo libro-cd dedicato al menestrello di Duluth. Ornaghi, già cimentatosi in passato nella realizzazione di cover in vernacolo di Beatles, Rolling Stones e Adele, proporrà alcuni dei più famosi successi del vincitore del premio Nobel, rigorosamente in dialetto lombardo. Inizio concerto alle 22, ingresso 3 euro.

Share.

L'autore di questo articolo