Con “Suoni Mobili” più di un mese di musica in parchi e ville della Brianza

0

MONTICELLO BRIANZA – Più di un mese di eventi musicali per un festival itinerante che coinvolge 24 comuni della Brianza lecchese, monzese e, da quest’anno, anche milanese. Dal primo luglio al 4 agosto 2017 torna Suoni Mobili, la kermesse giunta alla sua ottava edizione, promossa da Musicamorfosi e dal Consorzio Brianteo Villa Greppi. Un festival, Suoni Mobili, che come negli anni passati sarà ospitato in alcune delle più belle location del territorio, da Villa Filippini di Besana Brianza a Villa Greppi di Monticello, da Villa Facchi di Casatenuovo alla Villa dei Cedri e all’Osservatorio Astronomico di Brera a Merate, dall’Agriturismo La Costa a La Valletta Brianza al Parco Tittoni di Desio.

domo«Suoni Mobili 2017 – afferma Saul Beretta, ideatore e direttore creativo del Festival – è una galoppata intensa, capace di presentare musica e interpreti di tendenza del panorama internazionale e allo stesso tempo di rimanere profondamente locale e vicina ai luoghi e alle persone che li amano e abitano nella quotidianità: sono 42 i concerti itineranti in programma in 24 comuni lombardi, con ospiti provenienti da 9 paesi. 27 gli enti coinvolti tra comuni, consorzi pubblici, aziende private e enti religiosi. Un mix esplosivo fatto da persone che credono nella forza e energia della musica come collante per un’intera comunità».

«Uno dei gioielli della programmazione culturale del Consorzio Villa Greppi – aggiunge anche Marta Comi, presidente del Consorzio promotore – uno tra i migliori esempi di collaborazione pubblico privata nonché un festival capace di fare la differenza nel panorama culturale del territorio. All’ottava edizione, Suoni Mobili ha mantenuto il suo spirito libero, la sua capacità di sorprendere, la gentilezza e la semplicità di un festival che richiama sempre più pubblico che lo conosce e lo riconosce ad ogni edizione».

saodajALCUNE ANTICIPAZIONI – Diversi i filoni tematici che caratterizzeranno questa edizione della kermesse, a partire dal tema #MULTICULTURAL, che rispecchia la volontà degli organizzatori di creare occasioni di confronto etnico, umano e artistico. In arrivo, infatti, musicisti da tutto il mondo: i Saodaj, provenienti dall’isola della Reunion dell’arcipelago delle isole Mascarene nell’Oceano Pacifico, giovanissima band che reinventa il genere creolo Maloya attraverso contaminazioni africane ed europee; il cantautore e polistrumentista curdo Ashti Abdo dalla Siria; la “Stella d’Oriente” Fakhraddin Gafarov dall’Azerbaijan, una voce che giunge da antiche tradizioni musicali del Medio Oriente; l’orchestra Evì Evan dalla Grecia, con le sue declinazioni moderne del rebetiko; l’innovativo chitarrista dalla Norvegia Geir Sundstøl; Voudou Games dal Togo e Arsene Duevi e il collettivo di percussioni del West Africa  Africa Misso.

mccallaPresenti a Suoni Mobili anche gli USA, protagonisti attraverso le note della violoncellista newyorkese Leyla McCalla, «che grazie alle sue radici haitiane – anticipano gli organizzatori – propone una personale fusione interpretativa tra musica classica e folk caraibico delle Antille». In arrivo dal North Carolina gli Smallhouse con il loro jazz/funk contemporaneo, mentre sono attesi anche gli Huntertones, ensemble di fiati d’oltreoceano, i Rad Trads, band rinomata in USA e in tutta Europa che spazia dalle origini del jazz di New Orleans alle radici del Delta Blues, e il giovanissimo cantautore-percussionista di Chicago John Fatum. Non mancheranno neppure formazioni italiane, pronte a testimoniare l’eterogeneità culturale della Penisola: ci sarà spazio, infatti, per la tradizione canora murgese degli Uaragnian e per quella sarda dei Tenores di Bitti.

obliquidoAltro filone tematico, poi, quello del #JAZZ, che vedrà la presentazione in prima assoluta del nuovo disco di Giovanni Falzone Pianeti Affini, la presentazione del nuovo album del flautista italiano Fabio Mina High Winds May Exist e della nuova fatica discografica del chitarrista Valerio Scrignoli Superstar, per finire con il trombettista Luca Aquino e la sua tappa brianzola per Suoni Mobili nel corso del suo “Jazz Bike Tour”, un itinerario di 5.000 km che il musicista svolgerà in bicicletta da Benevento a Oslo.

Venendo al tema #TRIBUTE, serie di appuntamenti che rendono omaggio a grandi della storia della musica, ci sarà il chitarrista e musicologo Enrico Merlin in Aperitivo con David Bowie, un racconto biografico su vita e musica della Space Star. E ancora Bjork on the moon, progetto dell’armonicista jazz Max De Aloe e del suo quartetto formato da Roberto Olzer, Nicola Stranieri e Marco Mistrangelo che rilegge il repertorio della celebre cantautrice islandese attraverso le contaminazioni jazz contemporanee, e la serata dedicata a Bruce Springsteen, con la presentazione dell’autobiografia ufficiale della rockstar del New Jersey con il traduttore italiano Michele Piumini.

Infine gli immancabili Notturni, l’esclusiva formula di Musicamorfosi dove tutto accade contemporaneamente in diversi aree del giardino, dei sotterranei e nelle sale di Villa Greppi (a Monticello Brianza), con un programma dedicato alle Variazioni Eroiche e fissato per sabato 8 luglio 2017.

INFORMAZIONI – Per informazioni e per conoscere il programma dettagliato: www.suonimobili.it

Share.

L'autore di questo articolo