Da Bombino ai Mercanti di Liquore, passando per i Tre Allegri Ragazzi Morti. Grandi nomi per il “Pintupi Open Air”. Il programma

0

PADERNO D’ADDA – Da Bombino alla reunion dei Mercanti di Liquore, dai Tre Allegri Ragazzi Morti a Generic Animal. E ancora il progetto solista di Finaz, fino ad arrivare alla serata dedicata al punk italiano anni Novanta con i set acustici di Shandon, Derozer e il Danno. Torna il Pintupi Open Air, il festival organizzato dal Circolo Arci Pintupi di Verderio in programma alla Cascina Maria e al Centro Sportivo di Paderno d’Adda nei fine settimana del mese di luglio.

Mercanti di Liquore

Una seconda edizione, quindi, per un festival che dal 9 di luglio porta sui palchi di Paderno d’Adda grandi nomi della scena italiana e internazionale, a cominciare dall’appuntamento che proprio venerdì 9 luglio alle 20.30 porta a Cascina Maria il desert blues di Bombino, chitarrista tuareg di fama internazionale proveniente dal Niger. Un artista di livello mondiale, che durante la sua carriera ha saputo fondere la tradizione dei grandi chitarristi blues alla musica popolare della sua terra. Per l’occasione il chitarrista sarà accompagnato da Adriano Viterbini dei Bud Spencer Blues Explosion, mentre l’apertura è affidata al folk blues di Phill Reynolds (ingresso 15 euro). Si prosegue il giorno dopo, sempre a Cascina Maria e sempre alle 20.30, con il progetto solista del chitarrista e fondatore della Bandabardò: Finaz (Alessandro Finazzo). Un’esibizione, questa, che verrà aperta dal one man band Diego Potron (ingresso 8 euro). 

Ci si sposta al Centro Sportivo di Paderno D’Adda il weekend successivo (venerdì 17 alle 20.30) per l’attesa reunion di uno dei gruppi più apprezzati degli ultimi decenni in Brianza e non solo: i Mercanti di Liquore. Una formazione, quest’ultima, che tra la fine degli anni Novanta e i primi dieci anni dei Duemila ha riscosso un notevole successo grazie al suo inconfondibile folk dal taglio cantautorale. Il concerto sarà aperto dalla cantautrice Ilaria Pastore e il biglietto costa 12 euro. 

Tre Allegri Ragazzi Morti

Il giorno successivo spazio a una delle band più importanti e longeve dell’indie rock italiano: i Tre Allegri Ragazzi Morti. Nato a Pordenone (città simbolo del punk rock italiano) e da più di vent’anni sulla scena musicale, il gruppo ha intrapreso in questi decenni un percorso che ha attraversato diversi generi musicali, dal rock al reggae passando per il folk. Ad aprire il concerto sarà Massi Lanciasassi (già frontman dei Leeches), ingresso 15 euro. 

Si ritorna a Cascina Maria per l’ultimo weekend, che propone una line-up per tutti i gusti, dalle nuove sonorità proposte da Generic Animal a una serata dedicata al punk anni Novanta, ospiti alcuni dei principali esponenti del movimento. Venerdì 23 alle 20.30 spazio, quindi, a Generic Animal, progetto del cantante Luca Galizia, classe 1995 e con alle spalle già due album apprezzati da pubblico e critica (apertura affidata a Oto, ingresso a 7 euro). Il festival si chiude il giorno successivo, sabato 24 sempre alle 20.30, con una serata acustica dedicata a grandi nomi della scena punk italiana anni Novanta come Derozer, Shandon e Il Danno (il progetto solista di Daniele Marceca, ex frontman delle Pornoriviste), che si esibiranno in un grande concerto collettivo (ingresso 12 euro). 

INFORMAZIONI – Per info e prevendite https://pintupiopenair.com/ o direttamente su Mailticket: www.mailticket.it/rassegna-custom/255/PINTUPI_OPEN_AIR. 

Solo per gli eventi di Cascina Maria l’ingresso è riservato ai soci Arci con tessera 2020-2021 (costo tessera 3 euro, da ritirare e pagare al punto cassa all’ingresso).   

Share.

L'autore di questo articolo

Avatar