ARCHIVIO – Dal cantante e polistrumentista Arsene Duevi all’astro nascente del pianismo Marco Mezquida: gli appuntamenti di “Suoni Mobili” da sabato a lunedì

0

OSNAGO – Dall’omaggio al Quartetto Cetra al concerto del polistrumentista e cantante togolese Arsene Duevi, dall’incontro tra flamenco e jazz della coppia Chicuelo-Mezquida al concerto solista dello stesso Marco Mezquida. Si avvicina un lungo fine settimana ricchissimo di appuntamenti targati Suoni Mobili e in programma sul territorio lecchese: un susseguirsi di artisti di livello, che da sabato 14 a lunedì 16 luglio 2018 si esibiranno in location di gran fascino, dal Cortile di Villa de Capitani a Osnago a Villa Gaggetti di Sirtori, straordinariamente aperta al pubblico.

A inaugurare il weekend di musica sarà The Apricot Tree, trio che fa un salto indietro di più di mezzo secolo per riproporre, oggi, i grandi successi del celebre Quartetto Cetra. Un concerto dal titolo C’era una volta il Quartetto Cetra, in programma per sabato 14 luglio alle 21.30, sul sagrato della Chiesa di San Giorgio, a Casatenovo. Composto dalla soprano Nicoletta Tiberini, dalla contralto Chiara Lucchini e dal baritono Andrea Di Ceglie e accompagnato al piano da Filippo Rinaldo, il trio Apricot Tree riscopre i più celebri pezzi del Quartetto e li accosta a brani del repertorio jazz da cui questo ha preso ispirazione: un concerto che è inserito nel programma della Notte Bianca di Casatenovo e che, in caso di maltempo, si sposterà nel Salone dell’Oratorio San Luigi (via alla Cappelletta 1 – fraz. Rogoredo).

Si fa tappa a Osnago, invece, domenica alle 18, quando il Cortile di Villa de Capitani sarà cornice per l’esibizione di Arsene Duevi, voce, chitarra e loop station. Togolese, Arsene Duevi è cantante, cantautore, polistrumentista, direttore di coro ed etnomusicologo oggi residente in Italia. È nel 2010 che debutta con il disco La Mia Africa, lavoro che canta i colori di un continente impossibile da lasciare alle spalle, mentre nel 2016 pubblica Haya, album che celebra la vita e la speranza di chi migra. In scena da solo sul palco di Osnago, Arsene Duevi è protagonista di un concerto dal titolo Shaman Showman e, come anticipano gli organizzatori, «da vero sciamano conduce in un percorso alla radice del suono». In caso di maltempo il concerto si terrà allo Spazio De André di via Giacomo Matteotti.

Si sconfina in territorio monzese, invece, alle 21.30, quando Piazza S. Michele Arcangelo di Oreno di Vimercate accoglie il chitarrista Juan Gómez ‘Chicuelo’ e il pianista Marco Mezquida, insieme in un concerto che sarà punto di incontro tra flamenco, di cui Juan Gómez è ammirato interprete, e jazz. In caso di maltempo l’appuntamento è nella Chiesa.

E lo spagnolo Marco Mezquida sarà protagonista, infine, anche della serata di lunedì: alle 21.30, Villa Gaggetti di Sirtori ospita, infatti, un concerto dal titolo certamente esplicativo. Si tratta de Il mago del piano, serata interamente dedicata a un talento della musica, astro nascente del pianismo internazionale: «a poco meno di 30 anni – spiegano, infatti, da Suoni Mobili – ha già sedotto pubblici, critici e colleghi musicisti in tutto il mondo. Per tre anni di fila eletto miglior musicista dell’anno in Catalogna, ha suonato in 4 continenti e registrato 10 dischi come leader di cui 2 in piano solo». La prenotazione è consigliata: www.suonimobili.it.

INFORMAZIONI – Suoni Mobili è un festival musicale itinerante promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e dall’associazione Musicamorfosi: qui l’articolo generale. L’ingresso è libero, ma gli organizzatori invitano il pubblico a sostenere la rassegna con una donazione volontaria di 2 euro.

 

 

Share.

L'autore di questo articolo