Dalla musica popolare brasiliana a brani della tradizione classica. Con il Consorzio Villa Greppi torna “L’anime a rallegrar”

0

MONTICELLO BRIANZA – Dalla musica popolare brasiliana a brani della tradizione classica, dal sestetto di Filippo Gragnani per due chitarre, flauto, clarinetto, violino e violoncello alle Angry Harps, ensemble di arpe non convenzionale. Dal 10 novembre all’1 dicembre 2017 il Consorzio Brianteo Villa Greppi torna a proporre il suo consueto appuntamento con la musica. Si tratta de L’anime a rallegrar, la rassegna di classica che ha per protagonista la scuola di musica Antonio Guarnieri del Consorzio e che vede esibirsi, accanto ai docenti dell’Istituto di Casatenovo, altrettanti professionisti di alto livello, da tempo legati alla Scuola. Un ciclo di concerti a ingresso libero, diretto dal Maestro Massimo Mazza e in programma in diversi comuni del Consorzio.

Ad aprire l’edizione 2017 della rassegna sarà la musica brasiliana: in programma per venerdì 10 novembre (alle 21, nella Sala dell’Oratorio San Luigi di Cibrone, a Nibionno) una serata dal titolo RODA DE CHORO. Musica popolare brasiliana. A esibirsi sarà il Choro Ensemble, una formazione composta da Nicola Zuccalà al clarinetto, Francesca Galante alla voce, Francesca Petrolo al trombone, Ciro Radice alla fisarmonica, Roberto Arzuffi alle chitarre, Davide Arzuffi alle percussioni e Goran Biscevic al basso e che per l’occasione «proporrà – anticipano dal Consorzio – ritmi ora frenetici ora languidamente sensuali, tutti caratteristici della musica popolare brasiliana».

Maestro Massimo Mazza

Maestro Massimo Mazza

Per il secondo appuntamento ci si sposta a Sirtori: venerdì 17 novembre alle 21 (nello Chalet di Villa Patrizia) sarà la volta di un evento speciale. Si tratta di Concerto per Patrizia Rebizzi, serata dedicata alla chitarrista e insegnante della Scuola di Musica scomparsa alcuni mesi fa. «I vecchi e nuovi colleghi e amici di Patrizia Rebizzi – anticipa il direttore artistico Massimo Mazza – faranno riascoltare le musiche che lei stessa ha suonato più volte insieme a loro. Il concerto – continua – alternerà momenti solistici a brani eseguiti in ensemble e si concluderà con uno dei brani che Patrizia ha più volte eseguito: il prezioso sestetto di Filippo Gragnani per due chitarre, flauto, clarinetto, violino e violoncello».

Interessante, poi, l’appuntamento di venerdì 24 novembre a Correzzana (dalle 21, nella Sala Consiliare di via De Gasperi). Protagoniste saranno, infatti, le Angry Harps, ensemble di arpe, voce, percussioni, flauto e chitarra che proporrà un repertorio non convenzionale per le arpe, strumenti che per l’occasione «abbandoneranno – dicono dal Consorzio – il loro tradizionale suono evanescente e sognante per abbracciare il ritmo e i generi più diversi, dal jazz alla musica popolare».

Per l’ultimo concerto l’appuntamento è a Viganò (venerdì 1 dicembre alle 21, sala consiliare), dove è in programma il concerto Sinfonia di corde con il Guitar Landscape Ensemble, ensemble di chitarre della Scuola di Musica A. Guarnieri fondato proprio da Patrizia Rebizzi e che raccoglie quelli che sono stati i suoi migliori allievi. «Buona parte del repertorio che verrà eseguito – precisa Mazza – è stato preparato in origine dalla stessa Patrizia e provato da lei a lungo con la meticolosità che caratterizzava sempre il suo lavoro. I dieci chitarristi eseguiranno brani classici, ma anche trascrizioni nate espressamente per l’Ensemble e che spaziano dalla musica antica al ‘900 e oltre, avvicinando anche brani jazz e rock».

«La rassegna L’anime a rallegrar – così commenta Marta Comi, Presidente del Consorzio Villa Greppi– prosegue la programmazione e l’offerta culturale del Consorzio per l’autunno, valorizzando la scuola di musica Antonio Guarnieri. La rassegna rappresenta il primo momento che realizziamo per ricordare Patrizia Rebizzi, alla quale, in condivisione con i direttore e i docenti della nostra scuola Guarnieri, intendiamo intitolare una borsa di studio annuale, che – conclude – avrà luogo ogni anno in primavera».

Per info: www.villagreppi.it

Share.

L'autore di questo articolo