ARCHIVIO – Jazz a Mandello: Godard, Fresu e Ferra per la prima serata di ControCorrente

0

MANDELLO DEL LARIO – Michel Godard, Paolo Fresu, Bebo Ferra. E poi ancora Roberto Martinelli e Francesco D’Auria. Nomi di punta per la prima serata di ControCorrente, il festival interamente dedicato al jazz che prenderà il via domani, venerdì 6 giugno, presso il Cine Teatro Fabrizio De André di Mandello. Dopo avervi annunciato la manifestazione, ecco un approfondimento sui musicisti che saranno sul palco mandellese durante la prima delle sue serate. Sarà il trio composto da Michel Godard, Roberto Martinelli e Francesco D’Auria a tagliare simbolicamente il nastro della manifestazione, salendo sul palco a partire dalle 21. Dopo di loro un altro grandissimo nome del panorama jazz: Paolo Fresu, sul palco insieme a Bebo Ferra.

michel godardIL TRIO GODARD – MARTINELLI – D’AURIA - Nato vicino a Belfort nel 1960, Michel Godard si afferma molto presto come tubista e la sua carriera si snoda tra jazz e musica classica. In ambito jazz, fa parte dell’Orchestre National de Jazz dal 1989 al 1991, sotto la direzione di Claude Barthélémy. Partecipa a numerose progetti con Michel Portal, Louis Sclavis, Henri Texier, Kenny Wheeler, Pierre Favre e nel 1989 crea il suo primo gruppo: Le Chant du Serpent, un ensemble in cui si mischiano i suoni della tuba e del serpente con quelli della chitarra di P. Deschepper, della tromba o del flicorno di J.F. Canapè, della batteria di J. Mahieux e con la voce di Linda Bsiri. Accanto a Godard, sul palco Roberto Martinelli, sassofonista che nel corso della sua carriera si esibisce nei principali teatri italiani e in molti format televisivi, collaborando con importanti personalità come Giorgio Gaslini, Gianluigi Trovesi, Roberto Gatto, Paolo Fresu, Enrico Rava, Ares Tavolazzi, Stefano Bollani, ma anche Gino Paoli, Ornella Vanoni, Ranieri, Nada e Dalla. Infine l’ultimo membro del trio: Francesco D’Auria, batterista, percussionista e compositore che ha collaborato con numerosi musicisti di caratura internazionale, partecipando a importanti Festival in Italia (tra cui Umbria Jazz) e all’estero.

fresuIL DUO FRESU – FERRA - Inizia a studiare la tromba all’età di 11 anni nella banda musicale del paese e nel 1980 scopre il jazz: solo due anni dopo, ventunenne, dà inizio alla sua attività professionale. Si tratta del grande trombettista Paolo Fresu, che dopo aver suonato in ogni continente insieme ai nomi più importanti della musica afroamericana degli ultimi trent’anni è senza dubbio uno dei jazzisti italiani più conosciuti a livello internazionale. Accanto a lui a ControCorrente un altro nome di tutto rispetto: il chitarrista Bebo Ferra, musicista che vanta collaborazioni con artisti del calibro di Paul Mc Candless, Billy Cobham, Enrico Rava, Franco D’Andrea, Pietro Tonolo, Mauro Negri, J.P Ceccarelli, Carol Welsman e Gianni Coscia. Riconosciuto come uno dei migliori compositori italiani, ha all’attivo più di venti dischi.

INFORMAZIONI – I cancelli del teatro si apriranno alle 20. L’ingresso è libero sino a esaurimento posti. Per chi non dovesse riuscire a entrare al Teatro Fabrizio De André, l’organizzazione ha predisposto un mega schermo nella piazza antistante.

Per info: www.jazzinmandello.it

Share.

L'autore di questo articolo