ARCHIVIO – “La Sbiellata”: Less Than Jake, Bud Spencer Blues Explosion, Steve’n’Seagulls e Shandon gli headliners della 4 giorni di live a Olgiate Molgora

0

OLGIATE MOLGORA – Less Than Jake, Bud Spencer Blues Explosion, Steve’n’Seagulls e Shandon. Sono solo alcuni dei protagonisti di uno dei festival più attesi della Brianza: La Sbiellata Sanzenese. Quattro giorni di musica dal vivo italiana e internazionale che andranno in scena dal 7 al 10 giugno nella consueta location di via Cesare Cantù, a Olgiate Molgora. Dallo ska-punk al power blues, fino ad arrivare all’alternative rock e all’hillbilly: questi i generi di una festa che accanto alla musica proporrà tanta birra e cibo.

Less Than Jake

Si parte giovedì 7 con l’atteso concerto della band americana Less Than Jake, che dal 1992 è tra le più amate formazioni ska-punk in circolazione, tanto da aver realizzato ben nove album e numerosi live in tutto il mondo, suonando con grandissimi artisti internazionali. Ad aprire il concerto del gruppo originario della Florida sarà la band greca Vodka Juniors con la sua miscela di hardcore-punk anni ‘80 e ska.

I Bud Spencer Blues Explosion saranno invece protagonisti della serata di venerdì 8 con il loro hardcore blues. Nato nel 2007, il duo alternative rock romano si è rivelato negli anni come una delle realtà più interessanti del panorama italiano, esibendosi su prestigiosi palchi italiani e internazionali e ricevendo numerosi apprezzamenti da pubblico e critica. Dopo quattro anni di attesa i BSBE sono tornati prepotentemente, proprio nel 2018, con il loro nuovo album: Vivi muori blues ripeti. Prima di loro sul palco della Sbiellata spazio per la band lariana Manetti!,  gruppo indie rock con alla chitarra e alla voce Andrea Maglia, musicista dei Tre Allegri Ragazzi Morti.

Steve’n’Seagulls

Tornano gli ospiti internazionali, invece, sabato 9 con l’esibizione dei finlandesi Steve’n’Seagulls. La band proporrà il suo sound rurale con una rivisitazione dei classici del rock in stile Hillbilly, il tutto con un abbigliamento da veri redneck americani. I Steve’n’Seagulls hanno raggiunto la popolarità grazie ai video delle loro performance su YouTube, che hanno collezionato milioni di visualizzazioni. Sul palco nella serata di sabato anche il duo brianzolo dei Dead Man’s Blues Fuckers, che porterà alla Sbiellata il suo blues d’assalto.

Ultima giornata quella di domenica 10, che vedrà salire sul palco una delle band più seguite dello ska core italiano anni Novanta e inizio Duemila: gli Shandon. Per la seconda volta alla Sbiellata, la band terrà un concerto parte del tour dedicato al suo disco più famoso, Fetish, uscito diciotto anni fa. In apertura i Garadro.

INFORMAZIONI – I concerti inizieranno alle 2, l’ingresso è gratuito e il servizio bar, cucina, pizzeria e birreria apre dalle 18.

Share.

L'autore di questo articolo