ARCHIVIO – Osnago: venerdì un omaggio alle ladies del jazz

0

OSNAGO – Il jazz deve essere donna. Sì, proprio così, perché l’amore che i più grandi nomi del jazz hanno provato per questo genere musicale può essere paragonato solo a quello per una donna, la propria donna. Lo sapeva Ted Joans, che nel primo verso di un suo vecchio brano diceva proprio “jazz must be a woman”, perché – continuava il brano – l’hanno amato Richard Abrams, George Adams, Pepper Adams, Cannonball Adderley, e via con un lungo elenco di nomi (tra cui lo stesso Joans), tutti indissolubilmente legati al jazz come a una donna per la vita. Senza dimenticare, poi, il contributo che le donne hanno dato a questo genere, con figure del calibro di Bessie Smith, Ella Fitzgerald o Billie Holiday.

ella fitzgerald

Ella Fitzgerald

“Jazz must be a woman”, quindi. Ed è proprio questo il titolo scelto per il concerto in programma per venerdì 23 maggio alle 21.30, presso il Circolo Arci La Loco di Osnago (via Trieste 22). Una serata che vedrà l’Alberto Caiani Jazz Band esibirsi in un repertorio di pezzi della storia del jazz e omaggiare le grandi voci femminili che l’hanno caratterizzata. Un tributo, quindi, alle ladies del jazz, reso possibile grazie alla partecipazione dei sette musicisti che compongono la band: Sabrina Bellini alla voce, Alberto Caiani alla tromba e al flicorno, Sandro Gessa al sax tenore, sax baritono e flauto traverso, Massimo Rovati al contrabbasso, Cristian Visconti al pianoforte e alla voce, Carlo Vicenzetto alla chitarra elettrica e Luca Casiraghi alla batteria.

L’ingresso al concerto è gratuito ma riservato ai soci con tessera ARCI.

Per informazioni: www.arcilaloco.org

Share.

L'autore di questo articolo