ARCHIVIO – Suoni Mobili: il programma 2014 del festival musicale della Brianza

0

MONTICELLO – Si apre con la data a Villa Greppi la quinta edizione di Suoni Mobili, un intero mese di concerti ed eventi in programma in diverse località della Brianza. Piazze, ville, aziende agricole e parchi accoglieranno, infatti, un ricco calendario di iniziative, che prenderà il via il prossimo mercoledì 2 luglio proprio a Monticello, nella suggestiva Villa Greppi. Ideato da Saul Beretta e prodotto da Musicamorfosi per il Consorzio Brianteo Villa Greppi, Suoni Mobili si intreccia, quest’anno, anche con una serie di altre manifestazioni, da Monza Estate al Festival Multiculturale di Lissone, integrando i rispettivi cartelloni e arricchendo ulteriormente l’offerta culturale brianzola.

Fariselli

Fariselli

L’APPUNTAMENTO A VILLA GREPPI – Si parte, come anticipato, il 2 luglio, quando il parco di Villa Greppi di Monticello Brianza farà da cornice a una notte dedicata alla scoperta musicale delle stelle attraverso due composizioni per pianoforte. Si tratta di La via Lattea di U.Sisask e Tierkreis di K. Stockhausen, intepretate da Stefano Nozzoli e Andrea Zani, cui sarà affiancato l’intervento divulgativo a cura del gruppo Amici del Cielo di Barzago, e della presentazione dell’ultimo progetto del pianista degli Area, Patrizio Fariselli, un lavoro dal titolo Piccolo atlante delle costellazioni estinte che raccoglie dodici improvvisazioni per pianoforte e modulatore ad anello. Costellazioni estinte, quindi, di cui Fariselli parla siegando come «fino agli anni Venti del Novecento, quando l’Unione Astronomica Internazionale fissò, in modo definitivo, la nomenclatura del cielo in ottantotto costellazioni, tutte quelle che non rientrarono nel novero “ufficiale” divennero costellazioni estinte».

Violon

Violon Barbares

LE ALTRE DATE – Dopo l’appuntamento del 2 luglio, il cartellone di Suoni Mobili si sposterà a Monza, precisamente in Piazza Roma, dove giovedì 3 luglio verrà presentato progetto di Giovanni Falzone, ossia Around Nirvana, dedicato, come si intuisce dal nome, al gruppo grunge di Seattle. In programma, infatti, numerosi riff della band americana, rimescolati in salsa jazz-rock. Domenica 6 luglio torna, poi, un genere molto in voga tra il pubblico di Suoni Mobili: si tratta del Tango Apasionado, che a Renate (Piazza Don Pasquale Zanzi) porterà sul palco il Duo Gardel di Gianluca Campi e Claudio Cozzani. Passione, nostalgia, virtuosismo, quindi, tra celebri e melodici tanghi di Carlos Gardel, Richard Galliano e Astor Piazzolla. Altro duo, questa volta di area più jazzistica, in programma per il 7 luglio a Veduggio (MB), in Piazza Italia: è la musica latina di Fausto Beccalossi (fisarmonica) e Claudio Farinone (chitarra). Tra i numerosi eventi in programma sino al 2 agosto, segnaliamo che dal 10 luglio e per quattro giorni successivi sarà la volta del gruppo Violon Barbares. Dopo il successo ottenuto con la loro presenza durante l’edizione 2012, i musicisti di Violon Barbares torneranno, infatti, a Monza, precisamente all’Arengario, per proporre musiche di tradizioni lontane, dalle steppe dell’Asia alla Bulgaria.

Per gli amanti del cinema balcanico, poi, martedì 15 luglio a Palazzo Terragni di Lissone (MB) prenderà il via la MARATONA CINEMA BALCANICO: dalle 18 alle 24 un poker di film indipendenti dal nuovo scenario balcanico. Ospite speciale Roberta Biagiarelli, autrice del documentario Souvenir Srebrenica, entrato nella rosa dei cinque finalisti al Premio David di Donatello 2007. Sullo schermo, quindi: Benvenuto Mr. President di Pjer Žalica (Bosnia ed Erzegovina), Souvernir Srebrenica di Roberta Biagiarelli e Luca Rosini (Italia), Karaula di Rajko Grlić (Croazia) e Vengo da Titov Veles di Teona Mitevska (Macedonia).

grande guerra suoni mobiliSi tornerà in territorio lecchese, poi, il 16 luglio, quando a Villa Taverna, Bulciago, Francesco Bearzatti (sax e clarinetti) e Angelo Comisso (pianoforte) proporranno una riflessione musicale attorno alla prima guerra mondiale: una suite per pianoforte e sax che descriverà la vita interiore di un soldato al fronte. Suoni erranti anche giovedì 17 luglio, a Villa Giambelli di Casatenovo, con Roberto Zanisi, eclettico polistrumentista che si esibirà con una serie di strumenti popolari, mentre serata ungherese venerdì 18 luglio a Lissone, presso la sede dei Vigili del Fuoco in viale dei Martiri della Libertà 77. In programma, infatti, il GULASH CONCERTO di Janos Hasur, appuntamento “gastro-musicale” che comincerà con il celebre piatto ungherese, per l’occasione preparato da Hasur, primo violinista della storica Teaterorchestra di Moni Ovadia.

Michel Godard

Michel Godard

E poi ancora Sax & Tango a Villa Tittoni di Desio il 19 luglio; l’incontro  con la scrittrice Elvira Mujcic (presso la Biblioteca Civica Piazza IV Novembre 2 il 23 luglio a Lissone), autrice di Sarajevo: la storia di un piccolo tradimento (2011) e Al di là del caos, Cosa rimane oltre Srebrenica (2007); il blues africano di Pedro Kouyaté il 24 luglio a Rovagnate, il 25 ad Arcore e il 26 luglio a Cornate d’Adda; l’eccezionale appuntamento con il duo formato da Michel Godard (tuba e serpentone) e Gavino Murgia (voce e sassofono) il 28, a Sirtori. Per finire la conclusione del festival, il 2 agosto, con un grande evento per le strade del centro di Missaglia: un paese che si trasforma in un melting pot dove musica, suoni e spettacoli per bambini si susseguiranno per le strade e dove la Baro Drom Orkestar proporrà il suo viaggio zigano su e giù per l’Europa centro-meridionale.

L’intero programma, di cui vi abbiamo proposto un assaggio, è disponibile sul sito della manifestazione: www.suonimobili.it

 

Share.

L'autore di questo articolo