ARCHIVIO – Teatro della Società: venerdì l’omaggio a Giorgio Gaslini

0

LECCO – Le composizioni di Giorgio Gaslini risuonano tra i palchi del Teatro della Società di Lecco, interpretate dal pianista Alfonso Alberti, dalla cantante Simona Severini e, ospite d’eccezione, dal pianista jazz Enrico Intra. Un concerto che intende essere un omaggio al celebre compositore, direttore d’orchestra e pianista scomparso un anno fa e che nel corso della sua carriera musicale ha contribuito all’affermazione del jazz in Italia.

L’appuntamento, fissato per venerdì 9 ottobre alle 21 presso il Teatro della Società, vedrà il pianista Alfonso Alberti, «interprete – anticipano dal Comune di Lecco – legato a Gaslini da una stretta collaborazione», proporne la musica per pianoforte solo, «un’ampia scelta comprendente i recenti Nella foresta degli alberi sonanti e Piano sonata décollage n. 3». Sul palco accanto ad Alberti anche Simona Severini, cantante che ha debuttato in concerto proprio con il maestro Giorgio Gaslini e che ha alle spalle due dischi a suo nome e collaborazioni con rinomati jazzisti italiani, da Enrico Pieranunzi a Gianni Cazzola, da Alessandro Galati ad Antonio Zambrini. Infine, ospite d’eccezione della serata, Enrico Intra, «pianista, compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra tra i più importanti nella storia del jazz europeo, che – spiegano dal Comune – ha saputo attraversare da protagonista oltre mezzo secolo di vita musicale».

enrico-intra

Enrico Intra

Grande musica, quindi, in una serata che intende tenere vivo anche il legame tra Gaslini e Lecco: «il Maestro – afferma, infatti, l’assessore alla Cultura del Comune di Lecco, Simona Piazza – è stato particolarmente legato alla città di Lecco, dove ha trascorso alcuni periodi della sua vita durante la seconda guerra mondiale e ha intrattenuto rapporti di amicizia e collaborazione con varie personalità locali. Inoltre, a partire dagli anni Novanta, il maestro Gaslini ha generosamente donato alla città di Lecco il suo personale fondo musicale, che ora si trova ora nella biblioteca specializzata in musica di Villa Gomes ed è fruibile da tutti i cittadini e gli appassionati di musica». Un fondo preziosissimo, che oltre all’archivio personale e professionale del Maestro comprende dischi in vinile, CD di jazz, libri di musica e 155 partiture originali manoscritte.

L’evento, organizzato in collaborazione con l’Associazione Secondo Maggio di Milano, sarà condotto dal musicologo e saggista Maurizio Franco, specializzato in jazz e musica Afroamericana.

Share.

L'autore di questo articolo