ARCHIVIO – The Niro a Lecco: sabato doppio appuntamento con il cantautore romano

0

LECCO – È uno degli artisti italiani più interessanti dell’ultimo decennio, uno dei pochi in grado di farsi strada anche oltreoceano. Stiamo parlando di The Niro, nome d’arte di Davide Combusti, cantautore e polistrumentista romano con alle spalle quattro album (tre dei quali realizzati per la Universal) e una grande attività live, che lo ha portato a dividere il palco con nomi del panorama musicale mondiale come Deep Purple, Lou Barlow, Amy Winehouse, Carmen Consoli, Isobel Campbell, Sondre Lerche, Tom Hingley degli Inspiral Carpets e TKO. Il cantautore sarà presente sabato 1 dicembre a Lecco per due appuntamenti da non perdere: alle 17 presso il negozio Discoshop (via Carlo Porta), dove presenterà il suo ultimo ep Homemade vol.1, e alle 21.30 nella sala conferenze di Confcommercio Lecco (piazza Garibaldi), quando sarà protagonista di un vero e proprio concerto.

Organizzata da Discoshop, Confcommercio Lecco – Wow Che Sconti, Creeo Studio e La Fabbrica, l’iniziativa vedrà The Niro incontrare il pubblico nel pomeriggio per presentare il suo ultimo lavoro, un ep digitale (La Fabbrica) composto da inediti rimasti fuori dagli album precedenti, realizzati in versione intima e casalinga. In serata, invece, l’atteso concerto, che vedrà l’artista, scelto tra le altre cose dalla Cnn per raccontare con la sua musica la città di Roma, esibirsi in un live che è parte del suo B-sides tour e che sarà aperto da Lorenzo Bonfanti degli Shiver. Ingresso libero e gratuito previa prenotazione (presso Discoshop o al numero 0341360172).

L’ARTISTA – Particolarmente apprezzato dalla critica, sin dalle origini The Niro si caratterizza per una forte attività live, che come anticipato lo porta a dividere il palco con grandi nomi del panorama musicale mondiale. Grazie a un tour negli Stati Uniti, viene chiamato a partecipare al tributo mondiale in onore di Elliott Smith organizzato dalla Radio dell’Università di Boston e viene scelto da Chris Hufford, manager dei Radiohead, per cantare nel progetto Anti Atlas, prodotto insieme a Ned Bigham. Poi, nel 2007, viene notato dalla Universal, con la quale pubblica un ep – An Ordinary Man – e l’album di debutto (in inglese): The Niro. Dopo la partecipazione al Concerto del Primo Maggio di Roma nel 2008, nello stesso anno viene premiato come Artista Rivelazione dell’Anno al Meeting delle Etichette Indipendenti e nel 2009 si esibisce un po’ in tutta Europa, approdando negli States – precisamente a Los Angeles – per la prima edizione dell’Hit Week Festival, insieme ad artisti quali i Subsonica, Franco Battiato e i Negrita. Nel 2010 esce il suo secondo album, Best Wishes, che dà il via a un lungo tour in Italia e all’estero, seguito nel 2012 da The Ship, mentre nel 2014 tocca al primo disco cantato interamente in italiano: 1969, che contiene l’omonimo singolo in gara al Festival di Sanremo. The Niro ha inoltre firmato come autore Medus per Malika Ayane e Sogno d’estate (insieme a Michele Braga) per Nathalie. L’artista è stato anche scelto dal regista statunitense James McTeigue per curare la colonna sonora del cortometraggio Caserta Palace Dream con protagonista il premio Oscar Richard Dreyfuss (uscito a Marzo 2014). È infine dell’ottobre 2018 il disco Homemade vol.1 che sarà presentato sabato a Lecco.

 

Share.

L'autore di questo articolo