ARCHIVIO – The Niro e il suo “Nowhere Tour” fanno tappa a Lecco.
Sabato due concerti del cantautore romano

0

the niro1LECCO – Cantautore e polistrumentista romano, classe ’78 e una carriera che in pochi anni lo ha portato ad aprire i concerti di artisti quali i Deep Purple, Amy Winehouse, Carmen Consoli e Caparezza. Si tratta di The Niro, artista che sabato 10 marzo sarà protagonista di un grande evento nato grazie alla proficua collaborazione tra tre realtà lecchesi: Discoshop, Public House e Guitar Sauce.

Un appuntamento doppio, che prenderà il via alle 17 nel negozio di dischi di via Carlo Porta con un live più “intimo” di brani tratti dall’album 1969, pubblicato da Universal nel 2014, e dall’esclusivo vinile The Ship del 2012 e che proseguirà in serata con un secondo e più esteso live, in programma dalle 22 al Public House di via Cesare Cantù. Si tratterà, nel secondo dei due casi, di un appuntamento del Nowhere tour: tour in cui The Niro – alias Davide Combusti – si fa accompagnare dal  violoncellista Mattia Boschi (Marta sui Tubi, Gnut, Marina Rei) e che ha per protagonista Nowhere, film musicale immaginato dallo stesso cantautore, per ora ancora irrealizzato ma di cui esistono già i 18 brani della colonna sonora.

the niroL’ARTISTA – Particolarmente apprezzato dalla critica, sin dalle origini The Niro si caratterizza per una forte attività live, che come anticipato lo porta a dividere il palco con grandi nomi del panorama musicale mondiale. Grazie a un tour negli Stati Uniti, viene chiamato a partecipare al tributo mondiale in onore di Elliott Smith organizzato dalla Radio dell’Università di Boston e viene scelto da Chris Hufford, manager dei Radiohead, per cantare nel progetto Anti Atlas, prodotto insieme a Ned Bigham. Poi, nel 2007, viene notato dalla Universal, con la quale pubblica un EP – An Ordinary Man – e l’album di debutto (in inglese): The Niro. Dopo la partecipazione al Concerto del Primo Maggio di Roma nel 2008, nello stesso anno viene premiato come Artista Rivelazione dell’Anno al Meeting delle Etichette Indipendenti e nel 2009 si esibisce un po’ in tutta Europa, approdando in fine negli States – precisamente a Los Angeles – per la prima edizione dell’Hit Week Festival, insieme ad artisti quali i Subsonica, Franco Battiato e i Negrita. Nel 2010 esce il suo secondo album, Best Wishes, che dà il via a un lungo tour in Italia e all’estero, nel 2012 The Ship, mentre nel 2014 tocca al primo disco in italiano: 1969.

Share.

L'autore di questo articolo