ARCHIVIO – Capire la storia del Cinema: il 9 focus sull’animazione giapponese

0

LECCO – Ultimo appuntamento con “Capire la storia del Cinema” il corso promosso dall’Associazione Dinamo Culturale in collaborazione con il Comune di Lecco, Arci e Il Barcaiolo e che da gennaio sta promuovendo una serie di incontri finalizzati a illustrare le principali tappe e i maggiori registi della Storia del Cinema mondiale. Protagonista del prossimo appuntamento sarà l’animazione giapponese, linguaggio particolarmente amato dagli under 30. È infatti in programma per il 9 giugno alle 21, presso il Centro Civico di Germanedo, l’incontro con Nicola Cupperi, che nel corso della serata analizzerà le poetiche e le ossessioni dei più importanti autori di questo genere cinematografico, da Hayao Miyazaki a Mamoru Oshii, passando per Hideaki Anno e Katsuhiro Ôtomo.

lacittaincantata

Da “La città incantata” di Hayao Miyazaki

Laureato in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Padova e in Giornalismo e pubbliche relazioni presso l’Università degli studi di Verona, Nicola Cupperi si è in seguito specializzato in cinema orientale, in particolare quello cinese e hongkonghese. Attualmente collabora con diverse riviste online dedicate alla critica cinematografica, tra cui www.nonsolocinema.com e www.filmidee.it, e con il settimanale di cinema, musica, televisione e spettacolo Film Tv.

Ma accanto all’intervento di Cupperi, la serata sarà anche l’occasione per approfondire le tematiche racchiuse nel volume “La bomba e l’onda. Storia dell’animazione giapponese da Hiroshima a Fukushima”, testo scritto da Andrea Fontana, edito da Bietti e che in più di 260 pagine analizza il rapporto tra il reale e la sua riproduzione in settant’anni di storia dell’animazione giapponese.

L’ingresso è libero.

Share.

L'autore di questo articolo