ARCHIVIO – Prosegue la rassegna “I colori del cinema”: a Galbiate altri sei titoli

0

GALBIATE – Perfect Day, Mustang, Il labirinto del silenzio, Little sister, Irrational man e Il figlio di Saul: altre sei pellicole per la terza parte del sempre apprezzatissimo cineforum del Cineteatro Cardinal Ferrari di Galbiate. A partire da venerdì 12 febbraio prende il via, infatti, la penultima tranche di film della ricca stagione 2015/2016 de I colori del cinema, la rassegna cinematografica che dallo scorso ottobre sta proponendo film di qualità e che proseguirà sino al prossimo maggio. Sei titoli, quindi, tutti proposti in doppia programmazione e alcuni dei quali arricchiti dalla presenza in sala del critico del Centro Studi Cinematografici di Milano Pierluigi Voi.

perfect daySi parte, come detto, venerdì 12 febbraio (seconda programmazione lunedì 15), quando dalle 21 sarà proiettato il primo dei sei film. Si tratta di Perfect Day di Fernando León de Aranoa, pellicola che ci porta indietro di una ventina d’anni, in una Bosnia appena reduce dal drammatico conflitto. Il film, una commedia che racconta la tragedia con l’arma dell’ironia e che conta davanti alla macchina da presa Benicio Del Toro, Tim Robbins, Olga Kurylenko e Melanie Thierry, ha al centro della narrazione l’impresa di un gruppo di operatori umanitari, impegnati nel  rimuovere un cadavere da un pozzo per evitare la contaminazione dell’acqua. Un’impresa che parrebbe di normale amministrazione, ma che si complica fino a rivelarsi quasi impossibile. La proiezione sarà seguita dall’intervento del critico Voi.

mustangCi si sposta in Turchia, in un villaggio sul Mar Nero, con Mustang, pellicola diretta da Deniz Gamze Ergüven e in programma per venerdì 19 febbraio (seconda proiezione lunedì 22). Qui la vicenda è quella di cinque sorelle: è l’ultimo giorno di scuola e, sulla via del ritorno verso casa, le ragazze incontrano dei loro coetanei e, completamente vestite, giocano e scherzano nel mare, a cavalcioni sulle spalle degli amici. Uno “scandalo” al quale lo zio delle ragazze risponderà recludendole in casa e dando il via alla ricerca di pretendenti per matrimoni combinati.

il labirinto del silenzio1Il labirinto del silenzio di Giulio Ricciarelli, in programma per venerdì 26 febbraio (e lunedì 29), è ambientato, invece, nella Francoforte di fine anni Cinquanta, quando ricordare i tempi del nazismo è difficile. Diviso tra chi non vuole ricordare e chi, sopravvissuto ad Auschwitz, non può dimenticare, il giovane procuratore Johann Radmann si trova a lavorare a documenti che lo porteranno a dare il via al processo contro alcuni importanti personaggi pubblici che avevano prestato servizio ad Auschwitz. Un lavoro complesso e interminabile, perché tutti sembrano essere, in qualche modo, coinvolti o colpevoli.

little sisterIn occasione della Festa della donna, il mese di marzo si apre venerdì 4 con Little sister di Hirokazu Koreeda. La pellicola racconta di tre sorelle, Yoshino, Chika e Sachi, che vivono insieme in una grande casa a Kamakura, in Giappone. Alla morte del padre, assente da casa da 15 anni, si recano in campagna per il funerale e incontrano la timida sorellastra adolescente, Suzu. Una felice scoperta per loro. (L’ingresso per i non abbonati sarà offerto dal C.I.F. di GALBIATE).

irrational manL’ultimo film di Woody Allen, Irrational man, sarà protagonista, invece, dell’appuntamento di venerdì 11 marzo. La storia, qui, è quella di un professore di Filosofia disilluso, privo di interesse per la vita e dalla fama di seduttore. Giunto in un’Università di una piccola città, Lucas (interpretato da Joaquin Phoenix) conosce la brillante studentessa Jill (Emma Stone). Una relazione tra i due, la casuale scoperta dell’esistenza di un giudice insensibile e l’irrazionale desiderio di fare giustizia segneranno irreparabilmente la vita del professore.

IL FIGLIO DI SAULGran premio speciale della giuria Festival di Cannes 2015 e candidato come Miglior film straniero agli oscar 2016, Il figlio di Saul di László Nemes chiude la terza parte della rassegna. Fissato per venerdì 18 marzo, il film è ambientato nell’ottobre del ’44, quando l’ebreo ungherese Saul Ausländer viene deportato ad Auschwitz-Birkenau. Reclutato nei Sonderkommando, Saul è costretto ad assistere allo sterminio della sua gente, che accompagna nell’ultimo viaggio. Al termine del film interverrà il critico Voi.

INFORMAZIONI - La manifestazione è patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Galbiate – Assessorato alla Cultura. Il Costo della Tessera di Abbonamento per tutti e 25 i film è di 50 euro (riduzione a 40 euro per gli iscritti all’AVIS, Associazione Pensionati, C.I.F. Galbiate, Gruppo Alpini Monte Barro e Gruppo Cinema di Galbiate) e può essere acquistata direttamente presso la cassa del cinema. L’entrata singola costa 5 euro (4 euro per gli iscritti all’AVIS, Associazione Pensionati, Gruppo Alpini Monte Barro, C.I.F. Galbiate e Gruppo Cinema di Galbiate). La quarta e ultima parte del cineforum si terrà ad aprile e maggio.

Share.

L'autore di questo articolo