ARCHIVIO – Al Cenacolo Francescano va in scena “Un’altra Nina”,
liberamente tratto da “Il Gabbiano” di Čechov

0

IMG_0564LECCO – Com’è tutto meravigliosamente mescolato in questa vita, parola di Anton Čechov. A partire da Il Gabbiano e da Epistolario del celebre scrittore russo, la compagnia Gli Eccentrici Dadarò di Varese porta in scena uno spettacolo che intende celebrare l’amore per la vita. Una vita che seduce ed è, appunto, vitale, fatta di entusiasmo, di scelte che cambiano la quotidianità, di voglia di osare. Si tratta di Un’altra Nina, pièce fissata per domenica 13 dicembre presso il Teatro Cenacolo Francescano di Lecco. Uno spettacolo che prenderà il via alle 21 e che sarà il primo di una serie di tre appuntamenti teatrali in programma proprio sul palco cittadino sino al 20 di dicembre.

un'altra ninaIl testo, scritto da Fabrizio Visconti e Rossella Rapisarda e diretto dal primo dei due, vedrà salire sul palco la Rapisarda nel ruolo del personaggio di Čechov Nina Zarecnaja, protagonista di un monologo che avrà come interlocutore un personaggio-fantasma, qualcuno che apparentemente non c’è ma che in seguito può rivelarsi vitale. «Attraverso atmosfere rarefatte e momenti comici – anticipano, infatti, dalla compagnia – il pubblico diventa partner intimo di un dialogo che tocca profondamente il tema del mistero dell’uomo e delle sue scelte, il mistero di questa insanabile e commovente sospensione tra terra e cielo, tra richiamo verso l’alto e bisogno di radici, celebrando così l’Amore per la vita che seduce e spinge oltre».

un'altra ninaUno spettacolo che riproporrà parte del dilemma di Nina, personaggio centrale del Il Gabbiano divenuto archetipo dell’attore:  divisa come lei tra l’amore per un uomo che non approva la sua fede nel teatro e una passione per quest’arte tanto difficile da reprimere, la protagonista dovrà scegliere se prendere o meno un treno che potrebbe cambiarle la vita. La scelta è, qui, tra realtà e sogno, tra una vita nota e una da inventare. Un viaggio introspettivo, quello proposto dalla Rapisarda. Una scommessa da giocare.

INFORMAZIONI – L’ingresso costa 2 euro.

Share.

L'autore di questo articolo