ARCHIVIO – Continua “Caffeine – Incontri con la danza”: in arrivo un nuovo fine settimana di performance di teatro danza. Tutti gli appuntamenti

0

MONTICELLO BRIANZA – La Compagnia Sanpapié a Monticello Brianza con A[1]BIT. La città si muove, performance itinerante che coinvolge gli spettatori. E poi, a Usmate Velate, la giovane compagnia Dejà Donné con TRE | 14 e C&C Company  con A peso morto, uno studio open-air sul vuoto. Dopo due fine settimana fitti di appuntamenti, è in arrivo un nuovo weekend in compagnia di Caffeine – Incontri con la danza, il festival ideato e organizzato da Piccoli Idilli e che sino al prossimo 12 di ottobre porta spettacoli, shorts e performance site specific in ville e luoghi di fascino della Brianza lecchese e monzese.

Si parte dai giardini di Villa Greppi di Monticello Brianza, dove sabato 28 settembre alle 18 va in scena A[1]BIT. La città si muove della Compagnia Sanpapié, coreografia di Lara Guidetti e drammaturgia di Marcello Gori. Una performance, questa, che nata con l’intento di creare un’opera coreografica sulla singolare 1 Bit Symphony del compositore e artista visivo newyorkese Tristan Perich. Con in scena Fabrizio Calanna, Sofia Casprini, Giuseppe Morello, Matteo Sacco, Lara Viscuso e i danzatori di DanceHausPiù, lo spettacolo è un’opera di danza itinerante per spettatore singolo in cui i danzatori si muovono in funzione dello spazio e del pubblico, quest’ultimo chiamato a essere parte del disegno coreografico.

Il giorno successivo, sempre alle 18, ci si sposta in Piazza Pertini di Usmate Velate per assistere a TRE | 14, produzione Dejà Donné su coreografia di Virginia Spallarossa e regia di Gilles Toutevoix. Con i danzatori Andrea Rampazzo, Chiara Burla e Nicholas Guido, la performance è allegoria di un numero infinito in cui «ogni combinazione di numeri – così dalla compagnia – è possibile e dove infinite coincidenze generano altrettante infinite combinazioni di lettere e ogni messaggio mai scritto». «Un lavoro audace – aggiungono dal festival – di una giovane compagnia che sta facendo parlare di sé».

In programma sempre per domenica 29 a Usmate Velate anche A peso morto di e con Carlo Massari, fissato per le 18.30. Con l’ausilio delle maschere di Lee Ellis, C&C Company mette insieme fotogrammi di una periferia senza tempo e identità. La città va avanti, si evolve, e lascia indietro coloro che un tempo la rappresentavano e che ora sono comparse passive. Così, con una riflessione sul non ricordare, C&C Company evoca eroi, re, divinità oggi in disgrazia, malinconici e sognanti nell’attendere che qualcuno possa avvicinarsi e farli sentire importanti.

INFORMAZIONI – Prezzi: intero 8 euro (ridotto 5 euro per gli under 18). Per informazioni e prenotazioni: scrivere a info@piccoliidilli.it. La rassegna è coordinata dalla Provincia di Lecco e cofinanziata da Fondazione Cariplo e Regione Lombardia la rassegna vede quali Enti aderenti il Consorzio Brianteo Villa Greppi e i Comuni di Robbiate, Montevecchia, Lomagna, Osnago, Usmate Velate. Il Flâneur è media partner del festival.

 

Share.

L'autore di questo articolo