ARCHIVIO – “Diversamente viva”: sul palco del Cenacolo Francescano di Lecco uno spettacolo di teatro civile

0

LECCO – Diversamente viva. Ovvero essere capace, anche se in sedia a rotelle, di sperimentare un diverso e appagante modo di vivere. Si intitola così lo spettacolo di teatro civile nato dalla collaborazione tra l’Associazione culturale UPper Monte Marenzo e l’associazione Lo Specchio di Calolziocorte: una pièce realizzata grazie al sostegno di Auser Insieme Monte Marenzo e dell’associazione Talita Kum e che venerdì 30 novembre (alle 21) andrà in scena sul palco del Cenacolo Francescano di Lecco.

Con soggetto e regia di Angelo Gandolfi e Sergio Vaccaro e con l’accompagnamento musicale scritto e eseguito dal vivo dal musicista lecchese Emanuele Panzeri (chitarrista della band C’esco e i musicanti di Brahma), lo spettacolo vede sul palco Francesca Contino e Michele Maggioni e partendo da una sorta di play within the play diviene occasione per parlare della vita – fatta di difficoltà e di sogni – di una persona con disabilità motoria.

Protagonista della storia raccontata, infatti, una compagnia teatrale che sta allestendo una “prova aperta” di Romeo e Giulietta: c’è Carlo, regista che sta lavorando a un adattamento tutto suo del testo shakespeariano, e c’è Anna, ragazza in sedia a rotelle qui chiamata a interpretare il ruolo di Giulietta. Il pretesto teatrale sarà quindi l’occasione per affrontare tematiche quali la disabilità e le barriere sia architettoniche che di relazione che una persona disabile deve affrontare, ma anche per parlare di sogni, amicizia e amore.

«Un racconto di formazione – come affermano da UP – che trova nelle esperienze difficili incontrate le motivazioni profonde per sperimentare un diverso modo di vivere, comunque pienamente appagante in termini esistenziali e sociali».

INFORMAZIONI – Biglietti 5 euro. Per info: www.unpaeseperstarbene.it

Share.

L'autore di questo articolo