ARCHIVIO – Ettore Bassi porta a Lecco la storia di Angelo Vassallo, amministratore onesto in un sistema corrotto. Allo Spazio Teatro Invito “Il sindaco pescatore”

0

LECCO – Un eroe normale che ha saputo amministrare con lungimiranza una terra difficile come la Campania. Sindaco di Pollica e con un passato da pescatore, Angelo Vassallo ha sacrificato la sua vita per difendere e migliorare il suo territorio: assassinato la sera del 5 settembre del 2010 in un attentato dalla sospetta matrice camorristica, a lui è dedicato il prossimo spettacolo della stagione 2019/2020 dello Spazio Teatro Invito di Lecco. Si tratta proprio de Il sindaco pescatore, pièce prodotta da Michele Ido con la regia di Enrico Maria Lamanna e su drammaturgia di Edoardo Erba, adattamento dell’omonimo libro scritto da Dario Vassallo, fratello di Angelo. A intrecciare il filo del racconto è un volto noto della tv italiana: l’attore pugliese Ettore Bassi, atteso nel teatro di via Ugo Foscolo 42 per giovedì 5 dicembre 2019 (alle 20.45).

Uno spettacolo, Il sindaco pescatore, che è un racconto civile di grande intensità e che narra la storia di un uomo amato dai concittadini, ambientalista convinto ed esempio di rigore. Una pellicola che scorre sul palco, dall’inizio della carriera agli straordinari successi ottenuti nel segno del Bene Comune, fino al drammatico epilogo: il suo assassinio quella sera del 2010, in circostanze ancora oggetto di indagini da parte della Magistratura. Una pièce che torna a narrare, quindi, un’impresa difficile: quella di un amministratore onesto in un sistema corrotto.

«In una regione malata e straordinaria come la Campania – si legge nella presentazione dello spettacolo – Vassallo è noto come il Sindaco Pescatore per il suo passato da pescatore, per l’amore del mare e della sua terra che nella sua attività di amministratore lo ha sempre ispirato. Un esempio di rigore nel rispetto della legge con modi severi e fermi, che permettono di mantenere intatta la bellezza di uno dei luoghi più caratteristici del Cilento».

INFORMAZIONI – Biglietto intero 15 euro, ridotto convenzioni (Soci Arci, Fita, Scuole convenzionate di teatro) 12 euro, ridotto under 30 9 euro. Abbonamenti: stagione intera 120 euro, ridotto convenzioni 100 euro, under 30 70 euro; intero 4 spettacoli a scelta 50 euro, convenzionati 4 spettacoli a scelta 40 euro, under 30 4 spettacoli a scelta 30 euro. Contatti e prenotazioni: segreteria@teatroinvito.it, Tel. 0341.1582439 dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.

Share.

L'autore di questo articolo