ARCHIVIO – Federico Rampini e Francesco Micheli ospiti de “Le Primavere di Lecco”

0

LECCO – Federico Rampini, noto giornalista, corrispondente dagli Stati Uniti ed editorialista de La Repubblica, e Francesco Micheli, direttore artistico della Fondazione Donizetti di Bergamo, ideatore della cosiddetta Donizetti Revolution, ospiti della rassegna Le primavere di Lecco. Torna per la terza edizione la kermesse nata per iniziativa del quotidiano La Provincia di Lecco in collaborazione con il Comune di Lecco: un appuntamento che vede il mondo del giornalismo farsi promotore di eventi per stimolare la conoscenza e che anche per quest’anno riesce a portare in città due personalità di spicco del mondo della cultura.

francesco-micheliPrimo, in ordine temporale, il direttore Micheli, che martedì 17 maggio (alle 21) sarà sul palco del Teatro della Società per portare un po’ della sua Donizetti Revolution. Una rivoluzione, questa, che nel corso dell’ultima stagione del celebre teatro bergamasco ha visto reinterpretare l’opera del compositore ottocentesco con linguaggi più innovativi, capaci di avvicinare all’opera lirica un pubblico nuovo e giovane. DoReMix, questa la filosofia che guida Micheli, dove Do sta per Donizetti Opera, Re per Repertorio lirico e Mix, questa la novità, per miscellanea, ossia una serie di iniziative grazie alle quali l’opera lirica si declina in forme innovative e sfrutta altri linguaggi espressivi, così da aprirsi alla città e a nuove esperienze di fruizione. Un modello che si propone di essere più al passo con i tempi e di avvicinare maggiormente l’alta cultura alla cittadinanza e che sarà protagonista di una conferenza-spettacolo sull’opera di Donizetti.

Ma accanto al direttore artistico Micheli, il calendario delle Primavere ha in serbo un altro interessante appuntamento: martedì 24 maggio, sempre alle 21 presso il teatro di piazza Garibaldi, interverrà il giornalista e scrittore Federico Rampini,  protagonista di una conferenza-spettacolo dal titolo Occidente estremo. Vi racconto il nostro futuro. Un evento che ben si inserisce nel tema di questa edizione della kermesse, che stando alle anticipazioni intende invitare alla riflessione sull’Occidente, provando a far luce su chi siamo e su cosa non dobbiamo diventare. Una performance, quella di Rampini, a metà fra teatro e giornalismo e che attraverso parole, musica e immagini parlerà di un Occidente in declino. Sarà un racconto autobiografico che partirà da lontano: dal mito americano visto attraverso gli occhi di un giovane Federico, appena giunto in una California hippy, agli anni trascorsi in Cina, tra luoghi, personaggi e atmosfere che tratteggiano la profonda diversità cinese, il tutto in un Oriente che è in straordinaria ascesa. E poi di nuovo l’Occidente decadente, in un’Europa le cui virtù nascoste rappresentano, forse, la nostra più concreta speranza.

L’ingresso agli eventi è libero e gratuito (ci si può iscrivere scrivendo a info@leprimaveredilecco.it)

Share.

L'autore di questo articolo