ARCHIVIO – Giornata contro la violenza sulle donne: al Sociale va in scena “Barbablù”

0

LECCO – Uno spettacolo per denunciare il fenomeno della violenza domestica nei confronti delle donne, ispirato alla celebre fiaba Barbablù. L’appuntamento è per martedì 25 novembre alle 21, quando presso il Teatro della Società di Lecco e in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne andrà in scena lo spettacolo realizzato dal Teatro del Cerchio di Parma, intitolato Barbablù Storie di quotidiana violenza. Organizzato dall’associazione Telefono Donna Lecco in collaborazione con il Comune di Lecco, la pièce prende spunto dalla celebre fiaba, trascritta da Charles Perrault e nota anche nella versione ottocentesca dei fratelli Grimm, nella quale il ricco protagonista, Barbablù, sposa giovani donne e le uccide sistematicamente non appena queste ultime trasgrediscono all’ordine di non aprire una porta del suo palazzo.

Locandina barbablù_modificato-2Oggi i “Barbablù” sono ancora drammaticamente frequenti, anche se la forma di violenza che spesso le donne subiscono non è tanto fisica, quanto psicologica. Una violenza forse meno vistosa, ma ugualmente grave e brutale.

Ed ecco, quindi, che lo spettacolo di martedì tenterà di portare alla luce questo fenomeno, attraverso le storie di donne perseguitate e umiliate dai loro compagni, al fine di sensibilizzare il pubblico su questo tema e di offrire un’occasione di riflessione.

«Nella nostra ricerca – spiegano infatti gli autori – abbiamo scoperto anche l’altra faccia della violenza, quella psicologica, che, come un tarlo, consuma anima e pensieri delle vittime che subiscono gelosie, abusi e pressioni da parte di mariti, fidanzati, compagni. Uomini – continuano – che pur non toccandole nemmeno con un dito, le affliggono con una violenza sottile e quotidiana».

Lo spettacolo è a ingresso libero.

Share.

L'autore di questo articolo