ARCHIVIO – “Immagimondo” porta a Civate “I Viaggi dell’Anima”:
in arrivo due giorni di incontri dedicati al viaggio lento

0

CIVATE – Un weekend dedicato al viaggio più lento, a quello spirituale, al pellegrinaggio, in definitiva al viaggio a piedi. Stiamo parlando de I Viaggi dell’Anima, la due giorni dedicata alle storie di cammini e camminatori in programma per sabato 21 e domenica 22 settembre presso il Complesso di San Calocero di Civate e inserita all’interno della ventiduesima edizione di Immagimondo, il festival di viaggi, luoghi e culture organizzato dall’associazione Les Cultures. Una rassegna, Immagimondo, che dal 1997 approfondisce con taglio multidisciplinare tematiche come il turismo responsabile, il rispetto delle differenze culturali, l’attenzione per la storia e per le tradizioni e le prospettive di incontro tra paesi e popoli del mondo.

Franco Grosso

In programma per il primo dei due weekend centrali della manifestazione (il fine settima seguente si terrà l’attesa tre giorni di Tutto il Mondo a Lecco), l’edizione 2019 de I Viaggi dell’Anima è un susseguirsi di incontri, spettacoli teatrali e presentazione di libri, tutti sul tema del viaggio lento. Entrando nel dettaglio, si parte sabato 21 alle 20.30 sul sagrato di Villa Canali, dove la compagnia Ilfiloteatro porta in scena Una valigia per Itaca, spettacolo incentrato sulle riflessioni, i pensieri, gli argomenti che alimentano la parola viaggio. A seguire (alle 21.15), nella Sala Conferenze di Villa Canali, spazio all’evento intitolato Il Devoto Cammino: un dialogo tra Ambra Garancini di Rete dei Cammini e lo scrittore, docente e consulente in comunicazione e promozione del territorio Franco Grosso. Al centro della serata lo straordinario percorso di 700 km che mette in fila siti Unesco e paesaggi grandiosi: dai Sacri Monti ai laghi prealpini, dalle Residenze Sabaude al Monferrato, dalle città di Torino, Ivrea, Vercelli, Novara, Verbania, a Varese e Como.

Gli appuntamenti proseguono domenica 22 alle 11 nella Sala Conferenze di Villa Canali con l’incontro con l’esperta di comunicazione, organizzatrice di eventi e ideatrice della Rete Nazionale Donne in Cammino Ilaria Canali. Sempre in Villa Canali, ma alle 14.30, è la volta della presentazione del libro L’Italia è un sentiero (Laterza Editore), firmato dal reporter di viaggio, fotografo e autore di guide Natalino Russo. Un volume che racconta i sentieri d’Italia, tra storia, religione, politica, letteratura ed escursionismo: dai passi di Giustino Fortunato sui monti Lattari al cammino degli anarchici nei monti del Matese, dalla via Vandelli in Toscana alle trincee della Grande Guerra, dalle vie religiose ai percorsi del trekking, fino al grande sogno del Sentiero Italia di 6.000 Km e più di 380 tappe attraverso tutta la Penisola.

A seguire (alle 16) un’altra presentazione, questa volta del libro La via dei sassi del giornalista Andrea Mattei (edito da Ediciclo Editore). Per l’occasione l’autore dialogherà con il redattore di Touring Tino Mantarro sul tema del libro: un cammino che unisce la Basilica di San Nicola a Matera.

Appuntamento conclusivo, infine, quello in programma per le 17.30 a Villa Canali e dal titolo Abbiamo così bisogno di temere ciò che non conosciamo?, che vedrà dialogare Ilaria Canali e Barbara Cassioli. Una donna, quest’ultima, che ha deciso di mettersi in cammino da Livergnano a Lampedusa senza soldi, «alla ricerca – come spiegano dal festival – di comunità intenzionali, storie di cambiamento ed ispirazione, finanziando Mediterranea, che si occupa di soccorso di vite umane in mare».

Per maggiori info: www.immagimondo.it

Share.

L'autore di questo articolo