ARCHIVIO – Letture, visite guidate teatralizzate, aperitivi letterari.
I prossimi appuntamenti con “Lecco città dei Promessi Sposi”

0

LECCO – Letture ad alta voce, visite guidate con interventi teatrali, aperitivi letterari. Proseguono gli appuntamenti con Lecco città dei Promessi sposi, il festival che la città dedica ad Alessandro Manzoni e al suo celebre romanzo. Dopo il recital Il dramma sociale e morale della peste nei Promessi Sposi, che martedì 17 ottobre ha portato a Lecco la coppia di attori composta da Mino Manni e Marta Ossoli, la settimana ha in serbo altri numerosi eventi, a partire dal seminario Radiografia di un capolavoro: il ruolo degli anonimi, fissato per giovedì 19 ottobre (alle 20.30, a Palazzo delle Paure) e incentrato sull’edizione del manoscritto Gli sposi promessi del Museo Manzoniano di Lecco. Una conferenza che vedrà intervenire Paola Italia dell’Università degli Studi di Bologna, Angelo Stella del Centro Nazionale di Studi Manzoniani di Milano e Mauro Rossetto, direttore del Si.M.U.L. nonché studioso di storia lombarda di Manzoni e della sua famiglia.

Venerdì 20 ottobre alle 18 ci si sposta, invece, all’Hotel Promessi Sposi di Malgrate, dove è in programma la lettura ad alta voce di un capitolo dei Promessi Sposi a cura di “Promessi Sposi in Circolo”. Si tratta di letture condotte non da attori professionisti, bensì da un gruppo di cittadini che si sono riuniti in un’associazione con lo scopo di promuovere la conoscenza del testo dei Promessi Sposi. Poi, alle 20.30 nel rione di Olate (in piazza Santi Vitale e Valeria), è invece la volta de La notte degli imbrogli, un percorso guidato con interventi teatrali e musicali che proporrà una rilettura storico-artistica del paese di Lucia. Un appuntamento, questo, realizzato grazie alla collaborazione degli attori di Brianza in Scena e del Gruppo Guide Lecco: durante la serata si visiteranno la Parrocchiale di Olate e ci si avventurerà per le vie del rione, «si vedranno – anticipano dal festival – le tipiche case con la corte interna, esempio fedele la Casa di Lucia, rappresentata anche nell’album fotografico Landini, con il suo ingresso ad arco con tettuccio e cortile interno, nel quale ancora oggi si trova una torre detta “della Colombera”». Il tutto arricchito dagli interventi teatrali targati Brianza in scena.

Allestimento per la Locanda Manzoni

Allestimento delle passate edizioni per Locanda Manzoni

Sabato 21 ottobre alle 18 a Villa Manzoni sarà la volta di un format ormai consolidato e che ogni anno porta scrittori, docenti, poeti e studiosi a dialogare intorno a tematiche che sono filo conduttore del festival. Si tratta di Locanda Manzoni, aperitivo letterario che sabato ha come titolo Le famiglie di Manzoni e la famiglia Manzoni.

Infine domenica, giornata che dopo il laboratorio per bambini e famiglie Fermo! Seguiamo Lucia! (dalle 9.30 alla Torre Viscontea) porta a Villa Manzoni  Quadri manzoniani, spettacolo teatrale fissato per le 15, a cura della Compagnia del Teatro San Giovanni di Lecco e che proporrà scenari che rievocheranno vari passi del romanzo manzoniano. rocca innominatoAlle 16:45, alla Rocca dell’Innominato di San Gerolamo in Vercurago, sarà inaugurato il percorso espositivo La Rocca dell’Innominato tra paesaggio, storia e letteratura, curato da Sara Fontanella e dal Si.M.U.L. in collaborazione con l’Ordine dei Padri Somaschi. Un percorso permanente, allestito lungo la salita verso “La Valletta” utilizzando alcuni dei pannelli prodotti in occasione della mostra che la scorsa edizione del festival ha dedicato proprio alla Rocca.

PER INFO: www.leccocittadeipromessisposi.it

Share.

L'autore di questo articolo