ARCHIVIO – “L’ultima luna d’estate”
A Villa Greppi Lella Costa e Yo Yo Mundi in “Cesare Pavese and America”

0

Lella_Costa_1MONTICELLO BRIANZA – Cesare Pavese and America. Il celebre scrittore piemontese e il suo rapporto con il mondo oltreoceano, con gli autori nord-americani, con quei testi che ha prima scoperto e poi tradotto, per lui antidoto contro il regime fascista. A raccontare questo rapporto e a svelarne retroscena sul palco allestito a Villa Greppi, a Monticello Brianza (in caso di maltempo Auditorium Istituto Greppi, via dei Mille 27), saranno l’attrice e scrittrice Lella Costa e gli Yo Yo Mundi, protagonisti di uno degli spettacoli più attesi della ventesima edizione de L’ultima luna d’estate.

In programma per domenica 3 settembre – a partire dalle 21.30 – Cesare Pavese and America porterà al festival promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e ideato e organizzato da Teatro Invito la nota scrittrice e il gruppo musicale folk rock nato in provincia di Alessandria sul finire degli anni Ottanta. Un viaggio evocativo, lo spettacolo, tra musica, parole e immagini, nato dall’incontro tra Franco Vaccaneo, Presidente del Comitato Scientifico della Fondazione Cesare Pavese, e la formazione piemontese.

yo yo mundiAttraverso la scelta di brani delle opere di Pavese, di alcuni suoi carteggi e di qualche frammento di testi di altri autori da lui tradotti o citati, la voce di Lella Costa ricostruirà proprio il rapporto d’amore, di attrazione e di negazione tra lo scrittore e l’America. «Lella Costa – anticipano infatti dal festival – darà voce e volto ai flashbacks americani de La luna e i falò, al carteggio tra Pavese e l’amico violinista Chiuminatto, all’incipit di Moby Dick tradotto proprio dallo scrittore piemontese e a brani di altri grandi della Letteratura come Ernest Hemingway. Poi, in un dialogo costante con la parola, la musica dal vivo degli Yo Yo Mundi, qui impegnati in brani originali e in pezzi storici di artisti come Francesco De Gregori, Fabrizio De André e Luigi Tenco».

GLI ALTRI APPUNTAMENTI DI DOMENICA – Non solo Cesare Pavese and America, però, tra gli eventi di domenica 3 settembre. A partire dalle 11 (sempre a Villa Greppi) lettura di brani de Le Città invisibili di Calvino, mentre alle 16.30 (all’oratorio San Luigi di  Casatenovo) il Teatrino dell’Es intratterrà le famiglie con il Manifesto dei burattini di Vittorio Zanella, varietà di teatro d’animazione musicale e recitato. Alle 18.30, alla Cascina Bagaggera di La Valletta Brianza, BIS Brianza in Scena sarà protagonista di un reading dedicato al tempo nella poesia e dal titolo Tutto nel mondo è mutevole tempo. Il tema di questa edizione del Festival verrà quindi affrontato, grazie agli attori Luca Radaelli e Filippo Ughi, come un filo che si dipana attraverso le parole di poeti, da Giacomo Leopardi a Giorgio Caproni, da William Shakespeare a Samuel Beckett (prenotazione obbligatoria).

INFORMAZIONI – BIGLIETTI: Ingresso 13 euro, Ridotto a 10 euro per i possessori di Carta Più e Carta Multi Più la Feltrinelli, Soci Arci, Soci Touring Club Italiano e utenti Acel che portino con sé una bolletta (per prenotazioni Teatro Invito: Tel. 346.5781822 | segreteria@teatroinvito.it).

CONSULTA IL LIBRETTO CON TUTTI GLI SPETTACOLI IN PROGRAMMA

Per conoscere tutti gli eventi in programma cliccare quiIl Flâneur è media partner della manifestazione: qui l’articolo di presentazione del festival.

Share.

L'autore di questo articolo