ARCHIVIO – Prosegue “Caffeine-Incontri con la danza”
Nel fine settimana tre nuovi spettacoli di danza contemporanea

0

OSNAGO – Tre spettacoli di danza contemporanea in altrettante location del territorio brianzolo. Dopo l’apertura ufficiale del festival avvenuta lo scorso sabato 16 settembre, Caffeine- Incontri con la danza si prepara a un nuovo fine settimana di performance. Comun denominatore, come sempre, la danza contemporanea e il teatro danza, da otto edizioni perno intorno a cui ruota una kermesse che porta sui palcoscenici e in luoghi non convenzionali alcune tra le più interessanti compagnie del panorama internazionale.

des joursDiretta e organizzata da Piccoli Idilli e CLAP Spettacolo dal vivo, Caffeine prosegue quindi la sua corsa e sabato 23 settembre alle 21 fa tappa allo Spazio Fabrizio de André di Osnago, dove la compagnia MF presenterà Des Jours Anciens (biglietti 10 euro, ragazzi dai 15 ai 25 5 euro, over 65 8 euro). Fondata in Francia nel 2012 dal coreografo e danzatore Maxime Freixas, la compagnia porta al festival una riflessione sul tempo che scorre e sul ricordo (dopo lo spettacolo i due danzatori si fermeranno per un incontro col pubblico, disponibili a parlare del loro lavoro e della loro storia).

Si prosegue, poi, con la giornata di domenica 24 settembre, quando Caffeine incrocia la sua strada a quella di Ville aperte in Brianza, iniziativa che vede ville e monumenti aprire le loro porte al pubblico. E così ecco che la kermesse entra a Villa Scaccabarozzi di Usmate Velate e a Villa Greppi di Monticello Brianza, ville di delizia che per l’occasione si fanno scenografia speciale per gli spettacoli in calendario. Primo appuntamento di domenica quello fissato per le 15 nella villa di Usmate, dove Bintou Ouattara porta in scena Kanu, spettacolo di narrazione e danza africana dedicato a tutte le età (biglietti 5 euro). «Il racconto – spiegano da Caffeine – pone le sue radici nei misteri di una cultura a noi pressoché sconosciuta, ma restituisce la forza e la vitalità della cultura tradizionale africana».

spazio tempo fragileA seguire, precisamente alle 18, ci si sposta a Villa Greppi di Monticello Brianza, dove va in scena Spazio/Tempo fragile, performance site specific che, attraverso le strutture fisiche inscenate dai performers gli spazi, ridisegnerà le storie e le suggestioni del parco all’inglese della residenza che fu della famiglia Greppi, oggi sede del Consorzio Brianteo Villa Greppi. Un lavoro, lo spettacolo di danza, che è frutto di un laboratorio di metodo Laban-Barteneff  dedicato a giovani danzatori e curato da Micaela Sapienza (biglietti 5 euro).

INFORMAZIONI – www.caffeinedanza.it, info@piccoliidilli.it

Share.

L'autore di questo articolo