ARCHIVIO – Spazio Teatro Invito di Lecco:
“Big Bang” di e con Lucilla Giagnoni apre una nuova stagione

0

LECCO – Tre linguaggi diversi che si intrecciano, che come nella Divina Commedia trovano modo di coesistere, per dare forma a una riflessione intorno al mistero dell’universo, alla Creazione, all’individuo dinanzi all’infinità. Religione, scienza e poesia insieme in uno spettacolo scritto e interpretato da Lucilla Giagnoni, monologo di apertura della stagione teatrale 2019/2020 dello Spazio Teatro Invito di Lecco. In programma per venerdì 18 ottobre alle 20.45, Big Bang è infatti il primo di dodici appuntamenti con una rassegna curata sempre da Teatro Invito e che nei prossimi mesi porterà sul palco del teatro lecchese anche attori quali Ettore Bassi, Rita Pelusio e Guido Morselli. A inaugurare questa nuova edizione è, come detto, Lucilla Giagnoni, attrice, sceneggiatrice e autrice televisiva, abilissima nella narrazione e anche questa volta alle prese con un tema complesso: l’inizio di tutto, il Big Bang.

A rifletterci è una donna che, in quando madre, ha sperimentato la sua creazione, che si misura con la luce, il buio e il tempo, tre capitoli in cui è divisa la pièce. Lei, sola sul palco, segue l’insegnamento di Dante, alza il volto e guarda le stelle, le studia, prova a comprenderle, e nel farlo attinge dalla religione, in particolare al libro della Genesi, dalla scienza, con Einstein in primo piano, e dalla poesia, fatta della visionaria metafisica del Divin Poeta e della concretezza delle passioni umane di Shakespeare.

«Mi sono messa a guardare le stelle, come diceva Dante. Ne è nato – spiega infatti la stessa attrice – un percorso alla ricerca delle stelle, diviso in tre capitoli. Il primo è dedicato alla luce, il secondo al buio, il terzo al tempo. Tre capitoli, perché cerco di parlare tre lingue, quella del testo sacro che narra gli inizi della creazione; quella della scienza, difficile da parlare, precisa quando si esprime attraverso le formule; quella della poesia, che non ha bisogno di spiegazioni, si capisce col cuore. Tre lingue che erano intrecciate nella Divina Commedia, ma che poi hanno preso strade diverse. Con Big Bang mi sono sorpresa di trovarne i punti di contatto, di dialogo».

INFORMAZIONI – Biglietto intero 15 euro, ridotto convenzioni (Soci Arci, Fita, Scuole convenzionate di teatro) 12 euro, ridotto under 30 9 euro. Abbonamenti: stagione intera 120 euro, ridotto convenzioni 100 euro, under 30 70 euro, intero 4 spettacoli a scelta 50 euro, convenzionati 4 spettacoli a scelta 40 euro, under 30 4 spettacoli a scelta 30 euro. Contatti e prenotazioni: segreteria@teatroinvito.it, Tel. 0341.1582439 dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.

Share.

L'autore di questo articolo