Teatro: Rossi, Placido, Battiston e molti altri. Grandi nomi in arrivo a Lecco

0

LECCO – Le coppie David Riondino e Dario Vergassola e Giuseppe Battiston e Gianmaria Testa. E poi ancora Paolo Rossi, Massimo Carlotto, Michele Placido e Tullio Solenghi. Grandi nomi a cui si aggiungono grandi testi di Shakespeare, Goldoni e Sciascia. La stagione del Teatro della Società di Lecco propone anche per quest’anno figure di spicco del panorama teatrale italiano, affiancandole a una programmazione che alla prosa unisce la sinfonica e gli spettacoli pomeridiani. Cinque, come ormai da tradizione, le rassegne che ci accompagneranno fino a marzo 2015: due percorsi dedicati alla prosa, Teatro d’Attore e Teatro d’Autore, uno alla musica sinfonica, uno alle famiglie e, in particolare, ai bambini e, per finire, l’appuntamento con i Pomeriggi a teatro.

riondino vergassola

Dario Vergassola e David Riondino

Un programma ricco, dicevamo, reso possibile anche grazie alla presenza di sponsor, Camera di Commercio e Acel Service, divenuti negli anni dei veri e propri partner del Comune di Lecco, indispensabili per garantire, ancora una volta, l’altissima qualità della proposta. Una proposta, quella del Sociale, che non deve essere vista «semplicemente come momento di svago – commenta la dirigente del settore Cultura del Comune di Lecco, Giovanna Esposito – attività del tempo libero a cui, eventualmente, si possa rinunciare. Il teatro è socializzazione, incontro tra le persone, occasione di riflessione e di memoria in un’epoca in cui si corre troppo. È un’opportunità – conclude – per risvegliare i sensi intorpiditi».

Michele Placido in “Re Lear”

E i sensi intorpiditi li risveglieranno sicuramente gli spettacoli in programma, a partire dalla rassegna che il 16 di novembre inaugurerà la stagione 2014/2015: Teatro d’Autore. Sei appuntamenti che porteranno in scena testi di William Shakespeare, Peter Shaffer, Carlo Goldoni, Leonardo Sciascia e Tennessee Williams e che vedranno salire sul maggiore palco lecchese, tra gli altri, attori del calibro di Michele Placido, il 16 novembre in Re Lear, e di Tullio Solenghi, noto comico che questa volta si cimenterà nel testo di teatro contemporaneo Amadeus, di Shaffer (il 13 dicembre). In programma, poi, Gli innamorati di Goldoni, produzione del Franco Parenti di Milano, L’onorevole di Sciascia, Lo zoo di vetro di Williams e, per finire, La dodicesima notte di Shakespeare, nell’adattamento firmato da Carlo Cecchi, con musiche di Nicola Piovani.

Giuseppe Battiston e Gianmaria Testa

Giuseppe Battiston e Gianmaria Testa

Grande attesa, poi, per la rassegna di Teatro d’Attore, sempre molto apprezzata dal pubblico e in programma a partire dal 27 di novembre con la coppia Riondino-Vergassola, già ospite di Lecco durante l’edizione 2011 del festival che la città dedica ad Alessandro Manzoni. A seguire sarà la volta di Iaia Forte, per l’occasione interprete e insieme regista del testo di Paolo Sorrentino Hanno tutti ragione, e di Isabella Ragonese in African Requiem. Tre grandi appuntamenti, poi, chiudono la rassegna: a febbraio sarà in città lo scrittore noir Massimo Carlotto con Crime Story, mentre per marzo si attendono Paolo Rossi con L’importante è non cadere dal palco e l’apprezzata coppia Battiston-Testa, questa volta alle prese con Italy – Sacro all’Italia raminga.

"Amadeus"

“Amadeus”

Ma accanto alla prosa non mancherà, come sempre, la Stagione Sinfonica, che anche per quest’anno può contare sul sostegno della Camera di Commercio. Sei, quindi, gli appuntamenti con la musica classica, divisi tra le due sedi che ospiteranno la rassegna: il Teatro della Società e l’Auditorium della Camera di Commercio di via Tonale. E così ecco susseguirsi concerti sulle note di Bach, Händel, Rossini o Beethoven, «per un programma – commenta l’assessore alla Cultura del Comune di Lecco Michele Tavola – davvero ricco. Dal concerto di apertura dedicato a Bach, con laVerdi Barocca diretta da Ruben Jais, allo spettacolo multimediale in omaggio a Chagall», con brani di Mozart, Ravel e Stravinskij. «E poi ancora – riprende – il capolavoro di musica sacra firmato da Händel, il Messiah, e un quartetto di violoncelli tutto da scoprire, in programma per il 20 di gennaio. Chiudono la rassegna, infine, la Petite Messe Solenelle di Rossini e un ottetto d’archi dedicato a Beethoven e Mendelsshon».

"Fragile XXL"

“Fragile XXL”

Promosse in collaborazione con Acel Service, invece, le due rassegne pomeridiane del Teatro della Società, a partire da Teatro per le Famiglie, sei spettacoli rivolti ai più piccoli, in programma la domenica pomeriggio. «Classici come Pollicino, Pippi Calzelunghe o La Bella e la Bestia – riprende Tavola – saranno affiancati da un evento speciale: il circo, fissato per il 4 di gennaio». Infine operetta e musica con i Pomeriggi a teatro: tre appuntamenti che porteranno a Lecco la commedia musicale No, no Nanette, della compagnia di Corrado Abbati, e l’Elisir d’amore di Donizzetti, per poi chiudere con il concerto L’orchestra all’opera, con la sinfonica di Lecco.

Tutte le informazioni sui biglietti e sugli abbonamenti sono disponibili sul sito del Comune di Lecco, nella sezione dedicata al Teatro della Società e sulle locandine riportate di seguito:

Share.

L'autore di questo articolo

Valentina Sala