ARCHIVIO – Teatro: Serena Sinigaglia porta in scena l’universo femminile algerino

0

LECCO – Una denuncia, certo. Ma anche un’occasione per addentrarsi in punta di piedi in una cultura diversa, conoscere speranze e sogni di chi, ancora oggi, vive in una società patriarcale, che costringe le donne a un ruolo subalterno, quasi fossero proprietà prima dei genitori, poi del proprio uomo. La regista Serena Sinigaglia torna a Lecco, questa volta per dirigere uno spettacolo nato dalla penna di una scrittrice algerina, un’autrice che per continuare a scrivere deve assumere uno pseudonimo: Rayana.

alla mia età2Il prossimo appuntamento con la rassegna Altri Percorsi del Teatro della Società è fissato per lunedì 25 maggio, quando a partire dalle 21 andrà in scena Alla mia età mi nascondo ancora per fumare. Uno spettacolo, come anticipato, che racconterà di una realtà complessa, a volte difficile da capire, e lo farà attraverso la voce di coloro che vivono costantemente in una posizione di inferiorità. Sul palco, infatti, nove attrici nei panni di altrettante donne algerine, costrette a barricarsi all’interno di un hammam per sfuggire all’ira di parenti e uomini che reclamano il diritto di punire una di loro, rimasta incinta senza il consenso dei genitori.

alla mia età2Lì, chiuse in questo luogo come sospeso, accogliente e caldo, le nove protagoniste si confideranno, si apriranno l’una all’altra, riveleranno speranze, rabbie, dolori. Spazio protetto, l’hammam, «dove ci si può spogliare e confidare – anticipa la regista – anche i segreti più delicati. Ci immergiamo, così, nel mondo delle donne islamiche, nella loro difficile convivenza con la cultura patriarcale, estremista, bigotta, violenta e repressiva dei propri uomini. Un viaggio che ci commuove, ci smuove, ci fa riflettere». Un viaggio che, come detto, parte dalle parole di Rayana: «quando ho letto Alla mia età mi nascondo ancora per fumare – racconta la Sinigaglia – ho provato una gioia che rasentava l’esaltazione. Quel testo che scorreva agilmente sotto i miei occhi aveva tutte le caratteristiche che da sempre – conclude – cerco in un testo teatrale: la coralità». Una coralità che sarà resa sul palco da Anna Coppola, Matilde Facheris, Mariangela Granelli, Annagaia Marchioro, Maria Pilar Pérez Aspa, Arianna Scommegna, Marcela Serli e Chiara Stoppa.

BIGLIETTI – Intero 10 euro, ridotto (fino a 25 anni) 5 euro. In vendita online sul sito toptix1.mioticket.it/Teatrodellasocieta/, in biglietteria la sera dello spettacolo dalle 20.

Share.

L'autore di questo articolo