ARCHIVIO – “Una città sul palcoscenico”
8 spettacoli per la 21^ edizione della rassegna del Cenacolo Francescano

0

di Lucrezia Lozza

LECCO – Si rinnova per il ventunesimo anno l’appuntamento a teatro con il Cenacolo Francescano. A partire dalle metà di gennaio e sino alla fine di aprile 2016, la rassegna teatrale Una città sul palcoscenico porterà in scena, infatti, un totale di otto spettacoli, interpretati da altrettante compagnie amatoriali del territorio. Il progetto, frutto di un’attiva collaborazione tra l’amministrazione comunale e il Cenacolo di Viale Turati, vuole essere una «vetrina della città per la città», come precisa Riccardo Arigoni, vicepresidente dell’associazione Il Cenacolo Francescano.

almeno una voltaA salire sul palco saranno, come anticipato, le compagnie teatrali che animano il territorio cittadino e limitrofo, che si inseriscono nel solco della lunga storia teatrale dell’area lecchese, viva sin dal 1800, e che la portano avanti. Con una scelta di titoli di ampio respiro, le compagnie lecchesi porteranno in scena, quindi, commedie più e meno note. Si spazierà, infatti, da testi famosi come Il povero Piero, un romanzo poi diventato commedia di Achille Campanile (sarà presentato dalla Compagnia Teatrale “Elena e gli Altri” di Malgrate, sabato 2 e domenica 3 aprile 2016), fino a commedie estere, con Andy e Norman, scritta dallo statunitense Neil Simon, e gli sketch farseschi di Michael Frayn in Alarms, più di una commedia…. Non mancherà, poi, il teatro dialettale, simbolo del territorio e ora portato avanti dalla Filodrammatica “Juventus Nova”, che ha deciso di presentare un adattamento in dialetto lecchese di Se la paura.

Gli spettacoli, programmati con una cadenza quindicinale, saranno messi in scena il sabato sera alle 21, con una replica la domenica pomeriggio alle 15.30. Un doppio appuntamento, questo, ormai consolidato e che ha garantito anche in passato una buona affluenza di pubblico.

il marito distrattoLa rassegna si inserisce tra i numerosi progetti portati avanti dal Cenacolo Francescano, tra cui la rassegna Piccoli e grandi insieme, rivolto alle famiglie, e il teatro per le scuole, con l’intenzione di dare voce e visibilità alle numerose compagnie teatrali che lavorano sul territorio e al contempo promuovere la cultura teatrale per il pubblico lecchese.

PROGRAMMAZIONE:

  • Almeno una volta, di Ben Maggio, Compagnia Teatrale di San Giovanni, sabato 16 e domenica 17 gennaio 2016
  • Alarms, più di una commedia…, di Michael Frayn, Compagnia Teatrale “Teatrosfera”, sabato 30 e domenica 31 gennaio 2016
  • Andy e Norman, di Neil Simon, Compagnia Teatrale Rataplan, sabato 20 e domenica 21 febbraio 2016
  • Natale al basilico, di Valerio di Piramo, Compagnia Teatrale “Garlateatro”, sabato 5 e domenica 6 marzo 2016
  • Bolle di sapone, di Matteo Tibiletti, Filodrammatica “S. Genesio” di Lecco/Maggianico, sabato 12 e domenica 13 marzo 2016
  • Il povero Piero, di Achille Campanile, Compagnia Teatrale “Elena e gli Altri” di Malgrate, sabato 2 e domenica 3 aprile 2016
  • Il marito distratto, Compagnia “Il Cenacolo Francescano”, sabato 16 e domenica 17 aprile 2016
  • La pagüra la fà nuanta, di Roberto Santalucia e Pier Giuseppe Vitali, Filodrammatica “Juventus Nova” di Lecco/Belledo, sabato 30 aprile e domenica 1 maggio 2016

Per il programma dettagliato consultare il sito del Cenacolo Francescano: www.teatrocenacolofrancescano.it/stagione-teatrale/teatro-amatoriale-lecco

INFORMAZIONI - Per informazioni Segreteria Parrocchia San Francesco, tel. 0341 365404, info@teatrocenacolofrancescano.it, www.teatrocenacolofrancescano.it .

Inizio spettacoli: sabato alle 21 e domenica alle 15.30

alarmsPrezzi: per il sabato ingresso 8 euro, abbonamento con posto prenotato 50 euro – per la domenica: ingresso 6 euro, abbonamento con posto prenotato 40 euro. Vendita tessere e biglietti: Per le tessere il sabato fino al 9 gennaio 2016 dalle 15 alle 18.30 e il mercoledì fino al 13 gennaio dalle 17.30 fino alle 19. Per i biglietti: il sabato dello spettacolo dalle 15.30 alle 18.30. Tessere e biglietti saranno in vendita anche all’apertura della biglietteria durante la programmazione del Teatro.

Share.

L'autore di questo articolo