ARCHIVIO – “L’ultima luna d’estate”
Per la chiusura “Yesterday” di Jana Balkan e “Groppi d’amore nella scuraglia”

0

BULCIAGO – Saranno Yesterday di Jana Balkan, Groppi d’amore nella scuraglia con Emanuele Arrigazzi  e lo spettacolo per famiglie Le principesse sugli ortaggi di delleAli Teatro a chiudere la ventesima edizione di L’ultima luna d’estate. Una giornata finale per tutti i gusti, quella prevista per domenica 10 settembre, per un festival di teatro popolare e sperimentale che in dodici giorni ha portato ben 30 eventi in 16 comuni diversi. Si andrà dal mondo allo stesso tempo comico e poetico di Groppi d’amore nella scuraglia all’intenso spettacolo dedicato all’Alzheimer, diretto e interpretato da Jana Balkan.

ortaggiMa andiamo con ordine. La domenica si aprirà alle 16.30 alla Cascina Ceregallo a Sirtori (in caso di pioggia al Centro Sportivo Enzo Bearzot) con Le principesse sugli ortaggi – Storie di materassi, zucche e piselli, con Giada Balestrini e Letizia Buoso al violino. Lo spettacolo per famiglie racconterà, come anticipano dalla compagnia, di «due principi belli con i loro castelli e di due strane principesse loro promesse». Due fiabe famose rivisitate in modo spiritoso e moderno, suonate e raccontate da due specie di fate per i bambini «in un’interpretazione – proseguono dalla compagnia –  molto simile alla narrazione, accompagnata da una partitura musicale originale eseguita dal vivo da una violinista un po’ principe».

Alle 18.30 ci si sposta a Osnago, dove nel Cortile di Villa De Capitani (in caso di pioggia allo Spazio Opera De André) si terrà Groppi d’amore nella scuraglia. Nato dalla penna di Tiziano Scarpa, lo spettacolo vedrà Emanuele Arrigazzi mettere in scena la saga comico-poetica di Scatorchio, ambientata in un paesino dell’Italia meridionale che rischia di trasformarsi in una discarica di rifiuti. A raccontare la storia sarà proprio Scatorchio/Arrigazzi in un monologo definito dagli organizzatori «originalissimo, commovente, scritto in una lingua sapientemente primitiva e che dà voce allo scacco creaturale di fronte ai guasti dell’universo. Il protagonista – continuano – parla infatti volentieri con tutti gli esseri dell’universo: da Gesù, agli uomini, agli animali. E lo fa in una lingua prodigiosa, che riesce a tenere insieme il sublime e il comico. In questo monologo affollato di voci ci sono tanti personaggi vivacissimi: Sirocchia, Cicerchio, la vidova Capecchia, lu nonnio, lu sindoco, lu prete, li arabacci sfedeli, lu menistro de l’Iggene, Pruscilla. Il ritmo – concludono – è scandito da straordinari intermezzi in cui il protagonista incontra gli animali del paese, dando forma a un bestiario di figure indimenticabili: lu cane canaglio, lu rundenello, lu surcio pantecano, lu gabbianozzo».

Yesterday-Balkan-Caserta-1024x683_modificato-1Sarà infine lo spettacolo Yesterday di Teatro Scientifico a chiudere l’edizione 2017 del festival. La pièce, scritta, diretta e interpretata da Jana Balkan, si terrà alle 21 nella Villa Taverna Riccardi di Bulciago (in caso di maltempo palestra della scuola primaria) e vedrà l’attrice e regista salire sul palco insieme a Isabella Caserta e a Francesco Laruffa. Protagonista dello spettacolo una delle più diffuse malattie che colpiscono gli anziani contemporanei: l’Alzheimer. Lo spettacolo, realizzato dopo un’attenta ricerca e documentazione, porta in scena una storia vera che racconta le vicende di tre persone reali: una donna anziana, suo figlio e una badante moldava. «La perdita della memoria – spiegano dalla compagnia – è una malattia che complica tutto perché fa smarrire il senso delle cose, fino a farle sparire nell’indistinto. È un naufragare inesorabile verso il niente. È un lento smarrirsi nel silenzio e nell’assenza. È irreversibile. Nello spettacolo – proseguono – non si vuole commentare né giudicare, solo ritrarre una realtà che coinvolge tutti e che porta a riflettere. Sul palco si oscilla infatti tra ricordi e presente, tra visioni della mente e realtà».

CONSULTA IL LIBRETTO CON TUTTI GLI SPETTACOLI IN PROGRAMMA

INFORMAZIONI - Per conoscere tutti gli eventi in programma cliccare quiIl Flâneur è media partner della manifestazione: qui l’articolo di presentazione del festival. Biglietti spettacoli serali 13 euro | ridotti 10 euro | spettacoli per bambini fuori abbonamento 5 euro | Abbonamenti Luna piena 90 euro | 3 spettacoli a scelta 27 euro | 2 spettacoli a scelta 20 euro | Prenotazione sempre consigliata per tutti gli spettacoli. Riduzioni: per i possessori di Carta Più e Carta Multi Più la Feltrinelli; Soci Arci; Soci Touring Club Italiano; utenti Acel. Per prenotazioni Teatro Invito : 3465781822 I segreteria@teatroinvito. Info: www.teatroinvito.it.

Share.

L'autore di questo articolo